logo
Stai leggendo: 15 Film Cult che Non puoi non avere Visto nella tua Vita

15 Film Cult che Non puoi non avere Visto nella tua Vita

Hanno scritto la storia del cinema, sbancato (in alcuni casi) il botteghino, ma soprattutto sono film generazionali con cui siamo cresciuti e che ci hanno regalato sogni, emozioni e, in molti casi, una vera e propria visione della vita.
I 15 film cult che devi aver visto nella vita
15 film cult che non puoi non avere visto

Da “Blade Runner” a “Harry ti presento Sally”, da “Forrest Gump” a “Il Padrino” sono (almeno) 15 i film che non puoi non aver visto nella vita. Alcuni hanno scritto la storia del cinema, altri raggiunto numeri record al botteghino o fatto parlare di sé, altri ancora hanno accompagnato la nostra infanzia.

E voi? Quanti ne avete visti di questi. Se ve ne manca qualcuno è tempo di recuperare, quindi… preparate i pop corn!

1. Via col vento

Fonte: Web
Fonte: Web

La pellicola non è delle più recenti (è del 1939) e dura ben quattro ore, eppure conserva un indiscusso fascino. Vincitore di 10 premi Oscar, il film racconta le vicende, anche sentimentali, di una ragazza del Sud, Rossella O’Hara, ai tempi della guerra di Secessione americana. Il successo di pubblico sembra legato soprattutto alla coppia di attori Vivien Leigh-Clark Gable (nella foto) e a frasi diventate veri e propri tormentoni come

Ci penserò domani. Dopotutto, domani è un altro giorno.

2. Pulp fiction

Fonte: Web
Fonte: Web

Il boss, la pupa, il pugile, lo spacciatore, i rapinatori. Ci sono tutti i personaggi della categoria gangster nel film di Quentin Tarantino che ha consacrato Uma Thurman e ridato sprint alla carriera di John Travolta.

3. Harry ti presento Sally

La scena del finto orgasmo di Sally
La scena del finto orgasmo di Sally

Emoziona, commuove ma soprattutto diverte la storia di Harry e Sally, che si conoscono mentre studiano al college e si incontrano di nuovo da professionisti affermati. Il loro è un amore travestito da amicizia che ci metterà anni a smascherarsi. Indimenticabile la scena in cui Meg Ryan dimostra a Billy Crystal, nel bel mezzo di un ristorante affollato, che le donne sanno fingere un orgasmo (nella foto).

4. Forrest Gump

Fonte: Web
Fonte: Web

Mamma diceva sempre: “La vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita”.

E di cose a Forrest Gump, affetto da problemi mentali e fisici, ne capitano davvero tante. Grazie al sostegno della madre e dell’amica Jenny, di cui è innamorato, Forrest passa dal diventare campione universitario di football all’incontrare Kennedy poco prima dell’assassinio fino ad andare a combattere in Vietnam. Uno dei film più intensi e poetici mai realizzati.

5. Star Wars

Fonte: Web
Fonte: Web

“Star Wars” conta due trilogie uscite tra il 1977 e il 2005, che hanno incassato nel complesso oltre quattro miliardi di dollari. Ma la saga è destinata ad arricchirsi. Nel 2012 infatti, con l’entrata in scena della Walt Disney, è state annunciate una trilogia sequel – il cui primo capitolo, Il risveglio della forza, è uscita nelle sale a dicembre 2015 – e una di spin-off
Ammettiamolo, a meno che non siate amanti del genere, possiamo fermarci alla prima trilogia.

6. Pretty Woman

Fonte: Web
Fonte: Web

I cinefili storceranno il naso. Ok, non è un capolavoro cinematografico, ma cult questo film lo è diventato e promette di esserlo ancora per generazioni.

Soltanto a guardare l’immagine viene in mente il ritmo della canzone di Roy Orbison “Oh Pretty Woman”. Il film è la fiaba del riscatto di Vivian Ward, che da prostituta si trasforma nella sofisticata moglie del miliardario Edward Lewis. Ed è stato una fiaba anche per la sua protagonista, Julia Roberts, attrice fino ad allora poco conosciuta. 

7. La dolce vita

Fonte: Web
Fonte: Web

Il bagno di Anita Ekberg e Marcello Mastroianni nella fontana di Trevi è diventato una scena cult del film diretto da Federico Fellini, che offre però anche molte altre “cartoline” di Roma.

8. Arancia meccanica

Fonte: Web
Fonte: Web

Tra le opere più rappresentative di Stanley Kubrick, “Arancia meccanica” è la storia grottesca di Alex, un giovane che finisce vittima della stessa violenza che usa. Questo è un vero cult. In tutti i sensi.

9. Blade Runner

Fonte: Web

“Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare”!
Chiunque ami il cinema non è uscito indenne, in fatto di emozioni, dal monologo che il replicante Rutger Hauer rivolge al poliziotto Harrison Ford.

Un capolavoro di Ridley Scott, ispirato al romanzo di Philip K. Dick “Il cacciatore di androidi”. Imperdibile

10. L’attimo fuggente

Fonte: Web
Fonte: Web

Tra i titoli che hanno fatto amare Robin Williams al grande pubblico, “L’attimo fuggente” ha per protagonisti un insegnante anticonformista e gli alunni che, grazie a lui, impareranno ad apprezzare la poesia e si confronteranno con i grandi temi della vita e della morte.

Altro film generazionale.

11. Ritorno al futuro

Fonte: Web
Fonte: Web

Il 21 ottobre 2015 è stata una data storica. Abbiamo visto infatti la differenza tra il futuro reale e quello immaginato. La data, infatti, era la stessa del viaggio verso il futuro dei protagonisti nel secondo capitolo della trilogia. Trent’anni dopo ecco i suoi protagonisti.

12. Il Padrino

Fonte: Web
Fonte: Web

Primo titolo di un’altra trilogia, questa volta dedicata alla mafia italo-americana, “Il Padrino” è al secondo posto nella classifica dell’American Film Institute dei migliori 100 film statunitensi di tutti i tempi. Colonna sonora magistrale.

13. La vita è bella

Fonte: Web
Fonte: Web

Il capolavoro di Roberto Benigni, che ha conquistato tre statuette d’oro (tra cui quella di miglior film straniero), inizia come una commedia per poi trasformarsi in dramma man mano che le leggi contro gli ebrei volute dal fascismo coinvolgono la vita dei tre protagonisti.

14. Kill Bill

Fonte: Web
Fonte: Web

Dal genio maniacale e pulp di Quentin Tarantino, con una bellissima e bravissima Uma Thurman. Non è solo un cinema cult, ma un omaggio al cinema denso di citazioni a partire dal grande amore/ ossessioni di Tarantino per gli spaghetti-western di Sergio Leone, fino ai film giapponesi dedicati alle arti marziali.

15. Easy Rider

Un cult imprescindibile
Un cult imprescindibile

Altro film imprescindibile.

Anno 1969, regia di Dennis Hopper con un Peter Fonda e un Jack Nicholson indimenticabili. Il sogno americano, la libertà, la ribellione… Una pellicola generazionale.

Ci fermiamo qui, ma potremmo continuare a lungo.
Ma sappiamo che avrete molti film cult da segnalarci che qui non sono stati citati! Quindi… Iniziate!