Le autorità stanno seguendo ogni possibile pista per far luce sulla morte della 22enne di Brugherio, precipitata dal balcone della sua casa il 27 giugno, anche quella per omicidio: al momento, infatti, si indaga principalmente sulle vie del suicidio, dell’omicidio e dell’istigazione al suicidio.

Come riferito da alcune fonti a Fanpage, sembra che la ragazza non vivesse da sola nell’appartamento al secondo piano del complesso edilizio Edilnord a Brugherio, in provincia di Monza e Brianza, e che ci fossero altre persone con lei in casa.

Alcuni passanti che hanno assistito alla scena, avvenuta nel primo pomeriggio di ieri, hanno chiamato immediatamente i soccorsi: i medici e i paramedici del 118 si sono precipitati sul posto, ma per la ragazza, una giovane di origini egiziane, era troppo tardi e non c’è stato niente da fare. Cadendo da oltre 10 metri, è morta sul colpo.

Sono stati i parenti e i vicini di casa a comunicare ai carabinieri della gravidanza della giovane: era al quinto mese.

Secondo le prime stime dei carabinieri della compagnia di Monza, dopo aver attuato tutti i rilievi del caso sulla scena, sembrerebbe che il gesto della ragazza sia stato volontario: tuttavia, resta ancora da chiarire se il gesto non sia stato indotto da qualcuno, o peggio se la ragazza non sia stata spinta.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, infatti, alcuni testimoni hanno rivelato che la ragazza, prima di lanciarsi, avrebbe litigato con qualcuno. I testimoni hanno riferito di urla e rumori provenienti dall’appartamento, che condivideva con il marito. Secondo le testimonianze sembra che l’alterco, molto acceso, sia stato originato da motivi legati alla sua gravidanza.

Leonardo Riberti muore a 21 anni durante il ricovero. Il padre: non è suicidio

Come riporta la stampa, tutte le persone vicine alla giovane, parenti e amici, sono già state interrogate, compreso il marito della 22enne. Al momento, tuttavia, nessuno di loro è indagato. Serviranno ulteriori indagini per accertare le dinamiche dell’accaduto.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!