L’Italia, lentamente, riparte. Dal 18 maggio, com’è noto, riaprono ristoranti, bar, centri estetici e parrucchieri.

L’unica eccezione è la Campania: De Luca ha stabilito che i ristoranti campani debbano riaprire giovedì 21. Tra esattamente sette giorni sarà il turno delle palestre, piccole e grandi. Le misure restrittive valide a livello nazionale, chiaramente, varranno anche per ogni singola palestra del territorio nazionale.

La parola d’ordine, ormai è chiaro, è: no agli assembramenti e al contatto fisico. Per tale motivo, almeno in questa fase, sport come il karate continueranno a essere fermi. Fanpage ha indicato tutte le regole in vigore dal 25.

Nelle palestre ci si potrà allenare singolarmente, rispettando le distanze e, proprio come per parrucchieri e centri estetici, pianificando il tutto. I gestori dovranno quindi organizzarsi in tal senso e creare un sistema di prenotazione.

24 foto bellissime (e naturali) di vip durante il lockdown
25

Le persone che si allenano dovranno rispettare la distanza fisica di 2 metri mentre fanno esercizio e 1 mentre sono ferme. I gestori della palestra potranno misurare la temperatura corporea dei clienti e non permettere l’accesso a chi abbia più di 37.5°C.

Un’altra parola molto pronunciata e scritta nelle ultime settimane è: sanificazione. Anche le palestre sono state sanificate, in particolar modo gli attrezzi; nelle linee guida del Governo viene specificato che le attrezzature che non possono essere sanificate non vanno utilizzate.

Le palestre dovranno dotarsi di dispenser con liquido igienizzante per le mani e i frequentanti dovranno lavarle all’entrata e all’uscita. Inoltre, una volta nella struttura, viene consigliato di utilizzare scarpe diverse da quelle usate per camminare in strada.

Infine i gestori devono garantire un adeguato ricambio dell’aria ma, allo stesso tempo, evitare sbalzi tra caldo e freddo. Chi non avesse finestre dovrà dotarsi di ventilatori meccanici o estrattori e tenerli accesi per tutto il tempo.

Anche i ventilatori da soffitto sono preziosi, in quanto la ventilazione abbatte rapidamente al suolo le goccioline e determina una pulizia maggiore dell’aria. Pochi giorni e gli amanti della palestra potranno tornare al loro “habitat naturale”.

La discussione continua nel gruppo privato!