logo
Stai leggendo: Addio a Pippo Caruso, storico direttore d’orchestra Rai

Addio a Pippo Caruso, storico direttore d'orchestra Rai

È scomparso all'età di 82 anni Pippo Caruso, originario di Belpasso (Catania) e direttore d'orchestra fra i più longevi della storia della televisione italiana.

È scomparso all’età di 82 anni Pippo Caruso, originario di Belpasso (Catania) e direttore d’orchestra fra i più longevi della storia della televisione italiana.

Caruso è stato infatti direttore delle orchestre Rai di Roma e di Milano, dell’orchestra sinfonica della Rai e del Festival di Sanremo. A fianco dell’amico Pippo Baudo ha preso parte a programmi di grande successo e indimenticabili come Fantastico, Serata d’onore, Numero Uno, Domenica in e alcune edizioni del Festival di Sanremo.

Ed è proprio l’amico Baudo a spendere parole importanti per Caruso l’indomani della sua scomparsa, come riporta l’Ansa:

Pippo Caruso era un maestro dolcissimo, era amatissimo dai suoi musicisti. Ha segnato la storia della nostra canzone, un’epoca importante dello spettacolo e della cultura in Italia. Con lui se ne è andato un amico fraterno. Era bravo e veloce, riusciva a comporre canzoni di successo in pochissimo tempo: ne sfornava tantissime, ed erano tutte belle. Era una carissima persona e un artista straordinario al quale ero legatissimo. Mi mancherà

La prima apparizione televisiva di Caruso avviene nel 1973 con il programma Canzonissima quando compone la sigla Ruota Libera. Ha scritto inoltre balletti e canzoni per Heather Parisi e Lorella Cuccarini, contribuendo al successo di queste ultime. Fra i suoi brani più popolari ricordiamo Il Maestro di violino, Ancora, Johnny Bassotto, Isotta, La tartaruga e Perché Sanremo è Sanremo, indimenticabile jingle del Festival realizzato nel 1995.

Non solo tv: Pippo Caruso ha collaborato anche con tantissimi artisti: Domenico Modugno, Ornella Vanoni, Eduardo De Crescenzo, Mia Martini, Bruno Lauzi, Lino Toffolo, New Trolls, Enzo Jannacci, Alberto Sordi, Enrico Montesano, Nino Manfredi, Orietta Berti, Pippo Franco, Loretta Goggi, Nino Taranto, Lino Banfi, Umberto Smaila, Alberto Lionello, Sandra Mondaini. Alla sua bacchetta si sono affidati anche artisti internazionali come Liza Minnelli, Ce’line Dion, Michael Bolton, George Benson, Andreas Vollenweider, Katia Ricciarelli, Andrea Bocelli, Giorgia, Kenny G, Charles Aznavour, Gilbert Becaud, Michael Bublè, Pat Metheny.

Ha scritto anche alcune colonne sonore per il cinema, scrivendo le colonne sonore dei film Maladolescenza (1975), Porca società (1978), L’occhio dietro la parete (1977), Le evase – Storie di sesso e di violenze e Massimamente folle (1985).

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...