diredonna network
logo
Stai leggendo: Arrivano gli hamburger McDonald’s firmati da Joe Bastianich

Arrivano gli hamburger McDonald's firmati da Joe Bastianich

Saranno tre i panini, selezionati accuratamente da Joe Bastianich, che entreranno nel menu McDonald's e che mischieranno la tradizione americana con quella italiana.
joe bastianich

Al McDonald’s dal 4 gennaio 2018 sarà possibile ordinare tre panini scelti accuratamente dal giudice di MasterChef Joe Bastianich.  Si tratta di una nuova linea di “burger premium” in cui saranno mischiate le tradizioni americane con quelle italiane. Ci sarà la cipolla rossa di Tropea Calabria IGP, l’aceto balsamico di Modena IGP ma anche formaggio gouda stagionato, salsa coleslaw, bacon croccante e insalata nel “My Selection BBQ”. Le carni saranno tutte provenienti da allevamenti nostrani con ingredienti di altissima qualità.

Nel “My Selection Egg”, invece, spazio all’uovo fresco italiano, hamburger con formaggio natural cheddar, insalata, salsa ranch, cetrioli e bacon croccante. Infine nel terzo ed ultimo panino premium, il “My Selection Chicken” potrete trovare cipolla croccante, insalata, salsa ai pomodori gialli, provolone Valpadana DOP e ovviamente carne di pollo. In tutte e tre le ricette il pane sarà di grano italiano.

Ma è lo stesso Joe Bastianich a spiegare, in un’intervista a VanityFair.it, com’è nata la scelta di firmare la linea “My Selection” di McDonald’s:

“Sono cresciuto, ho vissuto e dormito con l’odore dei loro hamburger. Fa parte dei miei ricordi. E per me, figlio e nipote di emigranti italiani a New York, poterci andare, accompagnato da mia nonna, era fondamentale per sentirmi integrato nella realtà del mio Paese. Quindi la possibilità di abbinare questo mio lato americano con prodotti di qualità italiani mi è sembrata giusta: si tratta di panini ‘selected’, fatti con vere eccellenze del territorio. Quando mi hanno fatto la proposta, ho pensato: ‘Sì, questo lo posso fare'”. 

Bastianich racconta a VanityFair.it che da piccolo andava al McDonald’s solo quando si comportava bene: “Era come un premio, quando ero bravo mi portavano a prendere l’Happy Meal. Mi bastava entrare lì per sentirmi più americano”. Ma come deve essere un buon hamburger? Ecco la sua risposta:

“La caratteristica fondamentale di un buon hamburger più che la ricetta è la giusta proporzione: è una questione di sensibilità, di bilanciamento, della scelta del pane e della quantità di carne e di condimento”.