logo
Stai leggendo: Azienda regala un anno di stipendio a tutti i suoi dipendenti

Azienda regala un anno di stipendio a tutti i suoi dipendenti

"Chi ha sempre lavorato insieme a noi, fin dall'inizio, ha ricevuto un bonus che vale come un intero anno di stipendio" spiegano i titolari dell'azienda che, per Natale, ha regalato bonus in denaro a tutti i suoi dipendenti.
donne a lavoro

Sono sempre di più le aziende che, a fine anno, premiano i loro dipendenti per l’attività svolta, per i risultati ottenuti, per i successi macinati grazie al lavoro duro e costante. Una di queste è la Duemmei di Santarcangelo, a Rimini, che produce il marchio “Mr & Mrs Italy”, ovvero i parka, foderati con la pelliccia e venduti a livello internazionale. Un’azienda che funziona, infatti, è anche merito dei suoi lavoratori, a pensarla così sono i titolari Andrea Bucalossi e Fabio Leoncini che hanno deciso di non regalare il classico panettone di fine anno bensì di optare per un regalo di Natale coi “fiocchi”. Si tratta di un bonus calcolato in base agli anni di servizio in azienda. Un regalo per tutti i dipendenti della Duemmei.

Come spiegano Bucalossi e Leoncini al Resto del Carlino, che ne ha dato notizia, “chi ha sempre lavorato insieme a noi, fin dall’inizio, ha ricevuto un bonus che vale come un intero anno di stipendio mentre chi è arrivato per ultimo ha avuto un’eccellente gratifica, ovvero un mese di stipendio. Un regalo, dunque, che fosse proporzionale al numero di anni in azienda, al numero di anni di lavoro in una realtà che è cresciuta sempre di più fino a rivolgersi ad un mercato internazionale. La Duemmei, infatti, può contare su 80 dipendenti tra la sede di Santarcangelo, gli uffici e lo show-room di Milano oltre ai vari collaboratori in tutto il mondo.

In cinque anni il fatturato della Duemmei è volato da 1,5 milioni di euro ai 58 milioni del 2017 con l’obiettivo dichiarato di arrivare a cento milioni entro il 2020. I titolari sono molto ambiziosi e i successi sono possibili solo gratificando i propri dipendenti, la vera “ricetta vincente” della loro azienda: “Il capitale umano”, così lo chiamano i titolari, “è fondamentale per riuscire a centrare traguardi ambiziosi”.