logo
Stai leggendo: Bere alcol fa male: provoca il cancro

Bere alcol fa male: provoca il cancro

Uno studio scientifico, realizzato da alcuni ricercatori del MRC Laboratory of Molecular Biology di Cambridge, ha scoperto che bere alcol danneggia le cellulare staminali del sangue alterando di fatto il loro DNA e aumentando così il rischio di sviluppare il cancro.
alcol

Sono milioni le persone in tutto il mondo che hanno il “vizio” dell’alcol o che, più semplicemente, durante una serata in discoteca bevono due o tre bicchieri di alcol. Ebbene, uno studio scientifico realizzato da alcuni ricercatori del MRC Laboratory of Molecular Biology di Cambridge ha scoperto che bere alcol danneggia le cellulare staminali del sangue alterando il loro DNA e aumentando così il rischio di sviluppare il cancro. Una ricerca, pubblicata sulla celebre rivista “Nature”, sostiene che l’acetaldeide, ovvero un prodotto della degradazione dell’alcol, provocherebbe danni irreversibili al DNA delle cellule staminali, a loro volta responsabili della produzione di sangue. Per questo motivo c’è il rischio – ed è un vero e proprio allarme – di mutazioni e dunque tumori.

“Questo documento fornisce una prova molto forte del fatto che un metabolita alcolico provoca danni al DNA presente nelle cellule staminali più importanti che producono tessuti” ha dichiarato il prof. Ketan Patel che ha diretto lo studio in questione. Nello specifico, secondo la ricerca pubblicata su “Nature”, la cellula ha due modi per affrontare l’acetaldeide prodotto appunto dall’alcol. Nel primo caso: o l’acetaldeide viene eliminata dall’enzima ALDH2 o, se si consuma più alcol di quanto l’ALDH2 possa trattare, l’acetaldeide in eccesso può danneggiare il DNA. Nel secondo, invece, si ripara parte del danno al DNA grazie all’enzima FANCD2.

I ricercatori hanno effettuato alcuni test sui topi dando loro alcol per 10 giorni: si sono accorti che il DNA degli animali era stato gravemente danneggiato. Lo stesso effetto potrebbe essere riscontrato sugli uomini. “Il nostro studio evidenzia che non essere in grado di trattare efficacemente l’alcol può portare a un rischio ancora maggiore di danni al DNA correlati all’alcol e quindi a determinati tumori. Ma è importante ricordare che l’alcol e i sistemi di riparazione del DNA non sono perfetti e dunque può ancora causare il cancro in modi diversi, anche nelle persone i cui meccanismi di difesa sono intatti” ha concluso Patel.