Quello che su molti siti web è stato denominato “bonus natalizio” è in realtà un voucher che verrà erogato entro la fine del 2021, per comprare alimenti e beni di prima necessità (come prodotti per l’igiene personale e per la casa).

Il voucher, in questo caso, è quindi un buono spesa di importo pari a un minimo di 100 euro fino ad arrivare a 700 euro, in base ai componenti del nucleo familiare. Gli importi del buono spesa, comunque, variano da Comune a Comune. In alcuni casi, le città potranno approvare una seconda tranche per il bonus, quindi si potrà arrivare fino a 1.400 euro a famiglia.

Questo bonus spesa era già presente nel Decreto Ristori e rifinanziato dal Governo secondo il Decreto Legge 25 maggio 2021, n.73 o Sostegni Bis. Lo Stato ha stanziato 500 milioni di euro, divisi tra i comuni secondo due criteri: il 50% in proporzione alla popolazione residente e il restante 50% in relazione al valore del reddito pro capite rispetto alla media nazionale.

Ogni singolo Comune amministrerà singolarmente i fondi, perciò sarà loro il compito di pubblicare il bando con i rispettivi requisiti di accesso al bonus. La documentazione da presentare nella domanda varia da Comune a Comune, comunque vengono richiesti, nella maggioranza dei casi, la residenza nel Comune e il valore ISEE o altro che documenti la situazione economica della famiglia.

Per inoltrare la domanda e ottenere il bonus bisogna tenere conto delle modalità istituite dalla propria amministrazione comunale locale, che possono variare da città a città. Perciò, per ottenere tutte le informazioni, si dovrà visitare il sito internet del proprio Comune o chiedere informazioni al CAF o allo Sportello Sociale.

Regali di Natale fai da te: idee originali e low cost dai social

Il “bonus natalizio” è quindi un aiuto economico per sostenere le spese alimentari e di prima necessità che il Governo ha pianificato di erogare visto il difficile periodo di pandemia. In vista delle feste, poi, sarà certamente un aiuto importante per far trascorrere un Natale un po’ più sereno agli italiani.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!