Mani sul collo, botte, vino versato sui figli: le accuse di Angelina Jolie a Brad Pitt

Angelina Jolie approfondisce le accuse verso l'ex marito Brad Pitt per violenza domestica contro di lei e i suoi figli, in particolare relative a una presunta aggressione avvenuta nel 2016.

Angelina Jolie, 47 anni, ha presentato in tribunale un documento in cui approfondisce la sua accusa contro Brad Pitt, 58 anni, secondo cui lui avrebbe aggredito lei e almeno due dei loro sei figli durante un viaggio in aereo nel 2016, a seguito del quale Jolie ha poi chiesto il divorzio.

Nel documento del tribunale, visionato da Rolling Stones USA, Angelina Jolie dichiara di aver subito violenza verbale e fisica da Brad Pitt durante un viaggio in aereo il 14 settembre 2016, in volo dalla tenuta francese di famiglia, lo Château Miraval, a Los Angeles.

Durante il viaggio Pitt sarebbe diventato aggressivo, aggredendo la moglie verbalmente e fisicamente: dopo essersi accanito contro uno dei bambini, intervenuto per difendere la madre, Jolie avrebbe a sua volta attaccato Pitt per fermarlo. Da qui la furiosa lite. Secondo le parole di Jolie, Pitt avrebbe preso per il collo uno dei figli e colpito un altro in faccia, per poi versare birra e vino rosso addosso alla famiglia, rannicchiata per lo spavento sotto le coperte nella parte posteriore dell’aereo, continuando la sua sfuriata.

Angelina Jolie ha chiesto il divorzio cinque giorni dopo.

"Non vedevo via d'uscita", la violenza subita dal marito raccontata da Mel B.

L’accusa di Jolie contro Brad Pitt riguardo a questo episodio risale a un mese fa, ma con questo ulteriore documento che i suoi avvocati hanno depositato in tribunale ha voluto approfondire i presunti abusi subiti da Pitt.

Il documento fa parte della battaglia legale in corso tra Jolie e Pitt sul destino di Miraval, celebre azienda vinicola francese acquistata dalla coppia nel 2008. Jolie e Pitt erano partner commerciali.

I documenti del tribunale, secondo Rolling Stones, aggiungono che né Jolie né nessuno dei figli è riuscito a tornare a Miraval dopo quel volo a causa del trauma subìto.

I documenti affermano anche che Jolie avrebbe provato a vendere le sue quote di Miraval direttamente a Brad Pitt, che avrebbe rifiutato. L’attrice avrebbe poi rifiutato l’offerta di Pitt perché conteneva una clausola che le impediva di parlare della condotta di Pitt nei confronti di lei o della loro famiglia.

Angelina Jolie sta quindi aspettando un’ingiunzione del tribunale per dichiarare definitiva la vendita delle sue quote di Miraval, per “essere finanziariamente indipendente dall’ex marito e trovare finalmente un po’ di pace, mettendo fine a questo capitolo profondamente doloroso e traumatico della vita sua e dei suoi figli“, come hanno detto alla stampa i suoi rappresentanti.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!