logo
Stai leggendo: Cacciata dall’ospedale partorisce in un prato: la foto shock che ha fatto infuriare il mondo

Cacciata dall'ospedale partorisce in un prato: la foto shock che ha fatto infuriare il mondo

Una foto scioccante di un parto ha fatto il giro del mondo, mettendo in evidenza la malasanità degli ospedali.

È successo in Messico. Una donna di origine indiana ha partorito appena fuori dall’ospedale di Oaxaca dopo aver atteso invano un aiuto per due ore. La foto della neomamma e del suo piccolo sdraiato sull’erba con ancora il cordone ombelicale attaccato è apparsa in prima pagina de “La Razon”, facendo poi il giro del mondo.

Irma Lopez Aurelio, 28 anni, si era svegliata a casa sua poco prima delle due del mattino del due ottobre scorso per le contrazioni sempre più forti. Insieme al marito ha raggiunto a piedi l’ospedale più vicino, situato a San Felipe Jalapa de Diaz.
La donna era completamente dilatata e le acque rotte ma il personale sanitario non ha ammesso la donna.
Secondo quanto spiegato da fonti dell’ospedale, in quel momento la struttura aveva un numero ridotto di personale per uno sciopero.

Secondo La Razon, all’origine dell’accaduto potrebbe esserci un’incomprensione linguistica: la coppia proviene dalla Sierra Mezateca, zona dove lo spagnolo è poco parlato.

Un paio d’ore dopo l’ingresso in ospedale, Irma si è appoggiata sul prato della clinica e ha iniziato a spingere.Membri dello staff dell’ospedale sono subito accorsi sulla scena e si sono presi cura della donna e del nuovo nato.

Un fotografo è riuscito ad immortalare la scena pochi secondi dopo il parto, mostrando una scena davvero impressionante.

 

(foto.Web)
(foto.Web)
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...