logo
Stai leggendo: Chiude il figlio in un box per 40 anni: “l’ho fatto per il suo bene”.

Chiude il figlio in un box per 40 anni: "l'ho fatto per il suo bene".

Una donna pechinese e suo marito hanno deciso di tenere loro figlio chiuso in box perché epilettico: cosa ne sarà di Weiqing quando la madre non ci sarà più a prendersi cura di lui?
(foto:Web)
(foto:Web)
Una donna ha deciso di utilizzare il motto “chi fa da se fa per te” per la cura e la crescita di suo figlio.
Questa strana situazione è sbucata fuori poiché la donna, ormai ottantenne e vedova, è alla ricerca di una persona che si prenda cura del figlio quando lei non ci sarà più.
Ssembra che abbia deciso di tenere suo figlio in questo box, poco più grande di un lettino, perché all’età di 6 anni aveva avuto una febbre talmente alta che avrebbe causato delle lesioni cerebrali.
Da allora, il figlio Weiqing, ormai 48enne, soffre di attacchi epilettici e si verificano episodi di autolesionismo. Purtroppo allora i due genitori non potevano permettersi delle cure mediche specialistiche, così hanno avuto la geniale idea di rinchiudere il figlio in una gabbia e di curarlo personalmente.
Waimei Peng dichiara: “avevamo paura che potesse farsi del male. Abbiamo preso questa decisione per il suo bene“.
I dubbi che ora sorgono sono proprio sul futuro di Weiqing: cosa succederà quando la madre non ci sarà più? Avrà la possibilità di essere assistito?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...