logo
Stai leggendo: Chiude il ristorante di Belen Rodriguez e Joe Bastianich

Chiude il ristorante di Belen Rodriguez e Joe Bastianich

Il Riccio, ristorante inaugurato da Belen Rodriguez e Joe Bastianich due anni fa, chiude già i battenti. Il 20 dicembre la gestione passerà nelle mani dei titolari dell'Antica pizzeria da Michele.

Mentre la sorellina faceva parlare di sé nella casa del Grande Fratello Vip per via della sua liaison con il belloccio Ignazio Moser, la ben più famosa delle Rodriguez, Belen, abbassava la saracinesca del suo ristorante a Milano.

Il Riccio, questo il nome del locale in Via Pisani, zona Repubblica, è stato aperto solo due anni fa (era esattamente estate 2015) dalla showgirl argentina insieme al popolare imprenditore e personaggio televisivo statunitense di origine italiana Joe Bastianich (MasterChef). Il Riccio non è aperto al pubblico già da qualche giorno. In realtà il ristorante non chiude definitivamente i battenti, ma cambia la gestione: la “strana coppia” Belen Rodriguez-Bastianich passerà infatti il testimone ai titolari dell’Antica pizzeria Da Michele di Forcella a Napoli, nata nel 1870.

La crisi era già nell’aria: si vociferava infatti già da tempo di incomprensioni fra i titolari e pagamenti che non arrivavano ai fornitori. Situazioni smentite, ma che facevano intuire la situazione non felicissima del Riccio. Di certo poi non ha aiutato la cacciata dal ristorante di Selvaggia Lucarelli, che si trovava in compagnia con Gianni Morandi.

Il cambio al timone del ristorante avverrà il 20 dicembre. Nel frattempo, le mire espansionistiche dei proprietari di Da Michele vanno oltre Milano: di recente, infatti, Da Michele ha conquistato anche Londra, dove verrà aperto un nuovo locale insieme a quelli di Tokyo, Roma e Fukuoka.

Il ristorante con la gestione Da Michele disporrà di 170 posti a sedere. Pochi i piatti proposti dalla nuova pizzeria all’ombra della Madonnina: solo quattro pizze (sicuramente Margherita e Marinara) e la pizza fritta, in pieno stile partenopeo. Verrà poi proposto anche un aperitivo in stile milanese, birre artigianali e Nastro Azzurro, carta dei vini e – a detta dei futuri gestori – sarà la pizzeria più elegante del mondo.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...