logo
Stai leggendo: 8 Cose di Non è la Rai che Non Puoi Avere Dimenticato

8 Cose di Non è la Rai che Non Puoi Avere Dimenticato

Se sei stata ragazzina negli Anni 90, non puoi non avere amato e, soprattutto, invidiato follemente le ragazze di Non è la Rai, al punto da desiderare almeno per una volta di essere come loro. Ecco 8 cose che sicuramente ricorderai di uno dei programmi più amati e seguiti della storia della televisione.
ragazze di non è la rai
fonte: web

Se anche voi come molte di noi siete state ragazzine negli anni 90, quasi sicuramente a sentire parlare di Non è la Rai vi si illumineranno gli occhi, e comincerete a ricordare i vostri pomeriggi trascorsi a guardare uno dei programmi che ha veramente fatto la storia della televisione, e che ancora oggi rimane nel cuore di tante di noi. Già, perché le ragazze di Non è la Rai sono state uno dei grandi miti di quella generazione, a cui tutte quante volevamo in ogni modo cercare di assomigliare.

Giovanissime, col viso pulito e mai volgare, simpatiche, allegre, belle e piene di corteggiatori: dite la verità, quanto avreste pagato pur di essere con loro in studio a cantare, ballare e mandare baci alle telecamere? La maggior parte di voi, ovviamente, proprio come noi, si è dovuta accontentare di continuare a guardarle in tv, puntualmente tutti i pomeriggi, ed è proprio a tutte voi che è dedicato questo articolo: ecco 8 fisse che avevano tutte, ma proprio tutte le fan di Non è la Rai, 8 cose che, se eravate davvero delle fan sfegatate del programma, ancora oggi non potete assolutamente avere dimenticato. 

1. Phard, Onyx: i vestiti delle Ragazze di Non è la Rai, ovvero l’oggetto del desiderio.

vestiti ragazze di non è la rai phard onyx
fonte: web

I marchi di abbigliamento per teenager più ricercati e più di moda negli anni 90 erano Phard e Onyx, diventati famosi tra le giovanissime prima di tutto, ovviamente, per essere quelli indossati dalle ragazze di Non è La Rai. Fuseaux o jeans skinny coloratissimi, micro-top corti con fantasie a fiori che lasciavano scoperto l’ombelico, magliette senza maniche e con collo all’americana, miniabiti aderenti in cotone elasticizzato, il tutto indossato con un paio di ballerine o di scarpe da ginnastica di tela: ecco il look delle ragazze più amate della tv.

Gli stessi abiti che indossavano Ambra, Miriana, Laura & co. da un giorno all’altro invasero negozi e vetrine di tutte le città: bellissimi, coloratissimi, ed ovviamente disponibili solo in taglie adatte a chi aveva lo stesso fisico delle ragazze in tv, magre, longilinee, senza cellulite e tendenzialmente con poco seno. Le adolescenti più formose come alcune di noi si sono sempre dovute accontentare di guardare, senza potersi permettere di indossare niente. Ma col senno di poi, fatevi coraggio e dite la verità: anche a voi quella fantasia a fiori ricorda vagamente la fodera un divano dell’Ikea? (Dite che ci rode ancora? Dopo vent’anni? Ma no…)

2. Gli accessori di Ambra & co. che tutte volevamo avere: Cravatta, Bretelle e Gilet Maschile

accessori look ragazze non è la rai
fonte: web

Spariti (finalmente!) i vestiti super aderenti e i micro top a fiori, nelle ultime stagioni del programma il look delle ragazze venne completamente rivoluzionato, anche grazie al fatto che molte di loro, prima fra tutte Ambra, cominciavano ad emergere come veri e propri personaggi, conducendo giochi e piccole rubriche.

È grazie a loro che diventarono di gran moda tre accessori, tipicamente maschili, da indossare in maniera del tutto nuova: via libera alle cravatte da indossare con le camice di taglio maschile, molto amate da Ambra, alle bretelle con gli shorts o le mini, ai gilet da uomo sui top aderenti. Alcune di noi in redazione hanno confessato che, di solito, saccheggiavo di nascosto l’armadio di papà… per caso lo facevate anche voi?

3. Il regalo perfetto? Le Compilation delle ragazze

cd compilation canzoni di non è la rai
fonte: web

L’idea regalo perfetta da fare all’amica del cuore o alla compagna di banco per il compleanno o a Natale era, ovviamente, una delle compilation delle ragazze di Non è la Rai, che raccoglievano tutte le più belle canzoni che venivano cantate nel corso del programma. Ogni ragazza aveva un suo repertorio, fatto di canzoni già molto famose, o che lo sono diventate grazie alla loro interpretazione, ovviamente con annessa coreografia.

Confessate: avete ancora tutti i cd, vero?

4. Frangettona, Capelli Cortissimi, Permamente: le Ragazze di Non è la Rai erano l’incubo dei parrucchieri!

tagli capelli non è la rai
fonte: web

Fare il parrucchiere negli Anni 90 voleva dire sapere già che al sabato pomeriggio si sarebbero presentate in negozio una sfilza di ragazzine con i quaderni o l’album di figurine di Non è la Rai nello zainetto, a chiedere la permanente per diventare ricce come Ambra, la frangettona come Ilaria  o Antonella , il taglio cortissimo come Francesca e Marzia. Poco importava che il parrucchiere consigliasse il taglio di capelli più adatto al proprio viso: la priorità era tentare di assomigliare alle ragazze più ammirate della tv, avere lo stesso taglio di capelli della propria beniamina.

Qualcuno in redazione ha addirittura confessato di avere deciso, alla fine, di tagliarsi la frangia da sola, con risultati veramente imbarazzanti…

5. Ambra Superstar: sapete ancora a memoria il testo di T’Appartengo?

Ambra cd t'appartengo
fonte: web

“T’appartengo ed io ci tengo e se prometto poi mantengo, m’appartieni e se ci tieni tu prometti e poi mantieni, Prometto, Prometti”: avete già cominciato a cantare? Non siate timide…

T’Appartengo, il primo disco da solista di Ambra, fu un successo incredibile: 8 brani inediti, migliaia di copie vendute, dischi di platino ed una partecipazione al Festivalbar. Se vi vantate di essere una vera Non è la Rai addicted, allora questo cd deve assolutamente avere un posto d’onore nella vostra collezione.

In redazione c’è chi si vanta di avere ancora la musicassetta originale, sostenendo che, con un piccolo sforzo di memoria, potrebbe addirittura riuscire a canticchiare qualche ritornello senza sbagliare le parole… accettate la sfida?

6. Balli Scatenati: tutte ad imitare le coreografie delle ragazze

coreografie ragazze di non è la rai
fonte: web

Canto, ballo, giochi, risate: il segreto del successo di un programma come Non è la Rai era sicuramente la sua grande allegria, il clima di eterna festa che c’era in tutte le puntate. Le ragazze davano davvero l’idea di divertirsi un mondo, e molto probabilmente era davvero così, visto che si trattava comunque di ragazze tra i 15 ed i 19 anni circa che stavano vivendo un’esperienza veramente unica nel suo genere.

Molte di loro erano appassionate di danza, ed infatti tra coreografie e stacchetti musicali le occasioni per ballare durante le puntate di Non è la Rai erano davvero tante. Coreografie semplici, spesso da eseguire in coppia, e quindi perfette da ballare insieme all’amica del cuore alle feste di compleanno: ma quanti pomeriggi passati ad “allenarsi” in camera davanti allo specchio invece di fare i compiti…

7. Ma nello zainetto di Ambra cosa c’era?

zainetto ambra non è la rai
fonte: web

Lo zainetto di Ambra: il quiz che ha appassionato e fatto impazzire tutti in fan di Non è la Rai. Bisognava telefonare, cercare di prendere la linea (impresa quasi impossibile) e poi riuscire ad indovinare tutti gli oggetti che erano contenuti dentro lo zainetto rosa che Ambra portava sempre con sé. In molte case italiane il telefono era sempre occupato da almeno un’ora prima che cominciasse il programma: l’importante era riuscire prendere la linea e provare a parlare in diretta con Ambra.

Ma poi, per caso, qualcuna di voi si ricorda cosa c’era davvero dentro allo zainetto???

8. Quaderni e Album di figurine: solo per vere fan

8 cose che non potete non ricordare di Non è la Rai
fonte: web

Come tutti i programmi più amati degli anni Novanta, ovviamente anche per le ragazze di Non è la Rai impazzava il merchandising: album di figurine, poster, magliette, calendari, portachiavi, e ovviamente una intera linea di accessori scuola, fatta di quaderni, diari e astucci dedicati alle ragazze più amate del programma. Tra noi c’è chi ha confessato una grande passione per  le figurine, e chi invece non di separava mai dal diario di Miriana e voi invece? 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...