logo
Stai leggendo: Once Upon A Time: 10 Cose che Ancora Non Sapevi sulla Serie Tv Più Fiabesca

Once Upon A Time: 10 Cose che Ancora Non Sapevi sulla Serie Tv Più Fiabesca

Cosa succede quando tutte le favole si riuniscono? Il risultato è Once Upon A Time, serie fiabesca per eccellenza! Vi raccontiamo qualche curiosità legata a questa favolosa serie TV, tutta da scoprire..
Intro. Fonte:
Intro. Fonte: Once Upon A Time fansite.

C’era una volta una Foresta Incantata popolata dai personaggi classici che conosciamo, o che pensiamo di conoscere. Un giorno si ritrovarono intrappolati in un luogo dove a tutti era stato rubato il lieto fine. Il mondo reale… (Incipit del primo episodio)

E se nelle fiabe non ci fosse più un lieto fine? Immaginiamo l’esistenza di un mondo parallelo al nostro e che sia proprio quello delle fiabe: un’unica realtà a cui appartengono tutti i personaggi dei vari racconti fantastici che abbiamo letto e riletto. Colpiti da una maledizione si ritrovano catapultati nel mondo reale, strappati al loro finale. E così, la serie statunitense Once Upon a Time, ispirata alle fiabe e alle leggende più note, crea un perfetto intreccio di storie riallacciate tra loro in modo impeccabile. I personaggi escono dalle loro immagini stereotipate e diventano figure complesse e sfaccettate. Ogni storia è parallela all’altra, ognuno si confronta con l’altro e il pubblico si ritrova spaesato, per le strette relazioni che accomunano i caratteri.
Vi sveliamo qualche curiosità legata a questa serie…

1. Dove si trova “Storybrooke”?

Arrivederci, Storybrooke.
Arrivederci, Storybrooke. Fonte: Once Upon A Time Wikia.

Once Upon A Time è ambientata nell’immaginaria Storybrooke, una cittadina del Maine. Il piccolo stato della costa pacifica degli Stati Uniti, non ospita nessuna città che porta questo nome, infatti la serie è prevalentemente girata in Canada. Storybrooke è in realtà la città canadese di Stevenson, si trova nella British Columbia, lo stato che ospita anche Vancouver. Il resto di OUAT è girato a Richmond, Vancouver, ai Bridge Studios di Burnaby e a Fort Langley, località che spesso viene utilizzata da altri show televisivi e film.

2. C’era una volta… Lost!

Adam Horowitz e Edward Kitsis
Adam Horowitz e Edward Kitsis. Fonte: Zimbio.

La serie è intrigante anche per la scelta del tipo di narrazione, simile a quella che i produttori Adam Horowitz e Edward Kitsis avevano già impiegato in Lost (di cui sono produttori esecutivi) e che le hanno conferito tanto successo. Ci sono infatti delle analogie tra i due show, ad esempio nell’esplorazione di mondi diversi, avviene tramite l’uso di flashback, in cui si interrompe il racconto nel tempo presente sia per retrocedere nel passato che per creare uno spazio temporale tra due mondi paralleli. Da tutto ciò ne scaturisce un ritmo mai banale: la storia è avvincente e ben allacciata in tutte le sue parti. Inoltre il re-casting dei personaggi: molti degli attori, sono stati scelti perché avevano già preso parte in Lost, come Emilie de Ravin, Rebecca Mader, Elizabeth Mitchell, Lana Parrilla e Jeorge Garcia.  L’idea della realizzazione di Once Upon A Time, venne ai produttori ben 8 anni prima della messa in onda dell’episodio pilota!

3. Un pezzo di Italia a Once Upon A Time!

Tony Amendola nei panni di Geppetto
Tony Amendola nei panni di Geppetto. Fonte: Once Upon A Time Wikia.

Il fiorentino Carlo Collodi sarebbe davvero orgoglioso: il suo Pinocchio ha raggiunto Storybrooke. Il personaggio di Geppetto/Marco, è interpretato dall’attore italo-americano Tony Amendola e nella serie parla spesso italiano! Niente di più naturale, visto che “Pinocchio” è una favola di casa nostra! Anche se scopriamo l’identità del misterioso August W. Booth solo poco prima della fine stagione, a Storybrooke vive il tuttofare Marco, il miglior amico di Archie Hopper, il grillo parlante. Fatto curioso legato a questo personaggio è che le iniziali del suo nome AWB, Augustus Wayne Booth, sono l’acronimo della frase “A Wooden Boy” ovvero “Il ragazzo di legno”.

4. Lady… Turchina?

Lady Gaga
Lady Gaga. Fonte: Crazy For TV Series.

I creatori della serie, avevano inizialmente offerto il ruolo della Fata Turchina-Madre Superiora alla performer Lady Gaga. Edward Kitsis afferma però di non aver mai ricevuto alcuna risposta dal manager della pop star, e la parte è quindi stata assegnata a Keegan Connor Tracy.

5. Un amore sbocciato davvero!

Biancaneve e il Principe Azzurro
Biancaneve e il Principe Azzurro. Fonte: Movie Player.

Se seguite la serie lo avrete notato senz’altro: gli attori che interpretano Biancaneve e il Principe Azzurro, sono molto affiatati. Risulta facile quando l’amore c’è anche nella vita reale! Ginnifer Goodwin e Josh Dallas sono una coppia dall’aprile 2012, si sono sposati e nel maggio 2014, è nato Oliver Finley Dallas, un bambino splendido! Anche Emma Swan (Jennifer Morrison) e il Cappellaio Matto (Sebastian Stan), dopo essersi conosciuti sul set della serie avevano iniziato a frequentarsi, peccato che la storia non sia durata.

6. L’armadio non è poi così magico!

Magico armadio
L’albero magico. Fonte: Once Upon A Time Wikia.

L’idea di intagliare un albero magico, facendo in modo che diventi un portale tra la Foresta Incantata e il mondo reale non è poi così originale! Anche nel libro di C.S. Lewis, “Il Leone, la Strega e l’Armadio” (Le Cronache Di Narnia) i fratelli Pevensie entrano nel magico mondo di Narnia, proprio passando attraverso un armadio ricavato da un albero magico. La cosa curiosa? Entrambi, sono alberi di mele!

7. Il guardaroba è FONDAMENTALE!

Alcuni abiti indossati dalla "Regina Cattiva". Fonte: Once Upon A Time Wikia, Tumblr, Registi seriali, Disney.
Alcuni abiti indossati dalla “Regina Cattiva”. Fonte: Once Upon A Time Wikia, Tumblr, Registi seriali, Disney.

Once Upon a Time vanta (attualmente) uno dei migliori e più costosi guardaroba nel panorama dei telefilm. I vestiti più costosi in assoluto sono quelli indossati da Regina, i capi sono per la maggior parte in seta e cachemire e tutti i completi che possiede Mr.Gold portano l’italianissima firma degli stilisti Dolce & Gabbana.

8. Belle, forti e… Imperfette

Emma Swan. Fonte: Tumblr
Emma Swan. Fonte: Tumblr

Basandosi sulle favole, sarebbe stato facilissimo creare una serie dove le caratteristiche dei personaggi è standardizzata: il nano Brontolo come il brontolone, il Principe Azzurro come “il bacio del vero amore”… Al contrario, ci viene fornita una lista molto più variegata di personaggi con motivazioni e connessioni emotive complesse. Attraverso l’incredibile stile narrativo (basato sui salti indietro e in avanti nel tempo), i confini tra eroi e cattivi sono confusi e lo spettatore è costretto a riconsiderare la sua idea di favola, moralità e diversità. Once Upon A Time, è dotato di una vasta gamma di personaggi unici e interessanti. Molti membri del cast, sono donne: ad esempio, nella prima stagione, Emma (la salvatrice) è stata la strada che ci ha introdotto nel fantastico mondo di Storybrooke. Da allora, abbiamo visto il debutto e le interazioni di personaggi. Attraverso la loro presenza nello show, ci è stata fornita un lista incredibilmente consistente di personaggi femminili che non solo sono forti e indipendenti, ma molto umane e imperfette, caratteristica che le rende più interessanti ma soprattutto reali per noi spettatrici!

9. Cambio look per Malefica

Malefica nel cartone della Disney, Angelina Jolie in Maleficent
Da destra: Malefica nel cartone Disney, Angelina Jolie in Maleficent, Kris Bauer van Straten in Once Upon A Time. Fonte: Buzzfed, Pinterest, Once Upon A Time Italia,

Nella quarta stagione della serie, il look di Malefica è stato reso più simile a quello di Angelina Jolie nel film Maleficent e dunque più somigliante a quello del cartone originale Disney.

10. Riferimenti nascosti

Cora, Belle e Zelena
Cora, Belle e Zelena. Fonte: Melty, Feminist Fiction, Hypable.

Molti dei nomi sono stati affidati facendo riferimento al  significato latino della parola. Il cognome della Regina Cattiva, cioè Mills, in inglese significa mulini. Cora (la madre di Regina), era la figlia del mugnaio, quindi il nonno di Regina aveva origini contadine! Blanchard, il cognome di Mary Margaret (Biancaneve), è un riferimento al francese “blanche, bianco; francese è anche Belle, facilmente intuibile il suo significato, Zelena in croato significa verde. Altri nomi hanno riferimenti più nascosti, la Regina di Cuori non aveva un nome nei libri di Lewis Carroll così, gli autori della serie hanno pensato di chiamarla Cora, un nome che deriva dal latino cor = cuore. Nella serie ad interpretare la regina si sono susseguite ben tre attrici: Barbara Hershey, Jennifer Koenig e Rose McGowan. Inoltre, se mai deciderete di seguire questa serie tv in lingua originale, scoprirete che è uno dei telefilm con più varietà di accenti in assoluto: Jennifer, Lana, Josh e Ginny sono americani, Robert è scozzese, Colin è irlandese, Emilie e Georgina Haig sono australiane, Sean Maguire, Rebecca Mader e Robbie Kay sono inglesi.

Cast (quasi al completo) di Once Upon a Time
Una parte del cast di Once Upon A Time. Fonte: Tv Serial.

Ora che vi abbiamo suggerito queste chicche, raccontateci le vostre! Come avete conosciuto il telefilm e come avete convinto gli altri a seguirlo?