Belen Rodriguez intervista l'arbitra Diana Di Meo, vittima di revenge porn

A gennaio la 22enne, ha scoperto della diffusione in rete di alcuni filmati intimi e, dopo aver denunciato, aveva fatto una dichiarazione pubblica sul suo profilo Instagram. Durante la puntata de Le Iene ha risposto alle domande della showgirl, anche lei vittima in passato della stessa violenza.

Durante la puntata del 9 febbraio 2022 de Le Iene, tra la commozione di Belen Rodriguez per essere alla conduzione del programma e le consuete inchieste, è andata in onda l’intervista a Diana Di Meo, l’arbitra 22enne della sezione di Pescara vittima di revenge porn.

Il revenge porn (finalmente) è reato

“È il momento di un incontro importante, tra due persone che hanno vissuto un’esperienza simile. Anzi, una bruttissima esperienza”, ha spiegato Teo Mammucari, introducendo l’arbitra che da lì a poco Belén Rodriguez avrebbe intervistato.

Diana Di Meo, nel mese di gennaio, ha scoperto della diffusione in rete di alcuni filmati intimi e aveva fatto una dichiarazione pubblica sul suo profilo Instagram:

“Allora, come molti di voi sanno stanno girando dei miei video privati su alcuni social come Telegram. Sono video non condivisi da me e alcuni anche non girati da me. Io ho scoperto di questi video grazie a dei ragazzi che mi hanno mandato tutti i link dei gruppi dove giravano questi video. Ringrazio chi mi sta aiutando, è una situazione che non auguro veramente a nessuno, ho scoperto di gruppi telegram dove c’erano altre ragazze che ho avvertito e continuerò ad avvertire…”.

Durante l’intervista con Rodriguez, l’arbitra ha detto di riuscire ora a parlare di una cosa così intima perché si vergogna di meno e, rispondendo alle domande della conduttrice ha detto di conoscere chi ha messo in rete i video: “È un mio ex frequentatore, pensavo di avere con lui un buon rapporto. Non ho capito perché ha fatto un gesto simile”.

Belen Rodriguez non si è limitata a porre solo domande ma si è unita al racconto di Di Meo, in quanto anche lei vittima di revenge porn in passato: “Avevo giurato che non avrei più parlato di questo argomento ma purtroppo mi tocca”, ha detto all’inizio del colloquio. E poi la showgirl le chiede se conosce Tiziana Cantone e se anche lei avesse pensato al suicidio, e l’arbitra risponde: “Per un momento, per una frazione di secondo, non sapendo come risolvere la situazione, poteva essere l’unica soluzione”.

Ma fortunatamente Diana Di Meo ha denunciato e ha avuto il coraggio di esporsi, di metterci la faccia e sa bene che non è una cosa facile e che molte ragazze non ci riescono. Anche Belen Rodriguez ha raccontato di quanto sia difficile, soprattutto essere credute: “Pensa che quando sono andata davanti al giudice, perché naturalmente ho denunciato, il giudice mi ha risposto ‘ma chi mi dice che non sia stata tu a caricare il video?’. Il giudice, un uomo”.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!