Donne, che cosa fareste se per 24h gli uomini non esistessero? Ecco le risposte - Roba da Donne

Che cosa fareste se gli uomini non esistessero?

La domanda, provocatoria, se la pone Girls Against Oppression, pagina Instagram che si occupa di empowerment femminile ma anche di dare voce alle fasce più discriminate di persone, con base in Sudafrica, uno dei Paesi più colpiti dalla violenza sulle donne, con aggressioni sessuali subite da una donna ogni 36 secondi, e reati sessuali commessi da un uomo su quattro.

E, in effetti, sarebbe davvero curioso capire se le donne si sentirebbero più libere, meno impaurite ed esposte ai pericoli, se vivessero in un mondo popolato da persone del loro stesso genere. Libere di camminare per strada di notte, da sole, con i tacchi alti, senza il pensiero costante di dover affrettare il passo per paura di essere inseguite; libere di poter indossare ciò che desiderano e con cui si sentono più a proprio agio, senza avere timore di essere due volte vittime, di uno stupro e del giudizio della società che, faziosamente maschilista, trova in loro colpe e corresponsabilità se questo si verifica.

Una domanda simile l’aveva già posta Danielle Muscat in un tweet di cui abbiamo parlato qui.

“Donne, cosa fareste se tutti gli uomini avessero il coprifuoco alle 9 di sera?”

Proprio come allora, anche in questo caso le risposte indicano per la gran parte una sola cosa: che le donne hanno solo un immenso desiderio di normalità.

Più di dieci persone, infatti, hanno risposto che, in un pianeta popolato di sole donne, si sentirebbero tranquille nel fare una passeggiata da sole di notte; 7 hanno detto che trascorrerebbero del tempo nella natura, in montagna o al mare. 6 delle donne che hanno risposto hanno detto che indosserebbero qualunque cosa volessero; 2 hanno dimostrato di avere ambizioni più alte, preoccupandosi della situazione politica e dicendo che attuerebbero un programma di miglioramento a lungo termine.

Alcune donne hanno poi risposto che si sentirebbero libere di “ballare fino alle 3 del mattino con le amiche e ubriacarsi” o di dormire all’aria aperta.

Oltre sei donne hanno detto che vivrebbero senza provare paura.

Il post si conclude con alcune considerazioni:

[uomini] vi siete presi il nostro diritto

di muoverci: non possiamo camminare senza temere per le nostre vite o andare in alcuni posti.

di espressione: non possiamo indossare certe cose senza che alcuni indumenti ci mettano a rischio.

di rappresentanza: i diritti delle donne non sono sostenuti dalla legge. Perché uno stupratore viene difeso più di una donna?

di esistere, semplicemente: perché dobbiamo vivere con l’ansia? Perché dobbiamo vivere in un mondo dove dobbiamo sempre aver paura e stare attente se vogliamo sopravvivere?

Ci sarebbero, probabilmente, altre riflessioni da fare: in un mondo senza uomini esisterebbero gli stereotipi, ad esempio, rispetto alle scelte, professionali o personali, delle donne? Senza uomini è oggettivamente difficile immaginare un mondo in cui le donne siano divise in “degne” di tale nome e non, madri e spose le prime, donne single e childfree le seconde, perché verrebbe a mancare tutto l’impianto patriarcale che costituisce invece ancora le fondamenta della nostra società.

Ciò significa che la soluzione auspicabile sia l’improvvisa scomparsa del genere maschile dal pianeta Terra? Certamente no. Ma sarebbe bello se post del genere, con relative risposte, fossero finalmente presi come spunto dagli uomini – sì, soprattutto da loro – per capire che il cambiamento sta in una loro educazione nuova, che parta dalle famiglie, dalle scuole, fin dalla tenera età, per allargarsi a tutti, donne comprese, e che implichi il rispetto dell’altra persona.

La discussione continua nel gruppo privato!