I toccanti messaggi di addio della famiglia Obama per l'adorato cane Bo

La famiglia Obama piange la morte dell'amato cane Bo, presenza costante e sostegno affettuoso durante la loro vita alla Casa Bianca e nei periodi successivi. Parole e pensieri colmi di dolore, a testimonianza di quanto sia importante l'amore e il supporto degli amici a quattro zampe.

Chi ha sperimentato la stessa esperienza e lo stesso dolore per la perdita comprenderà quello che c’è ora in casa Obama, che piange la scomparsa di una parte della famiglia. Dal 2009, anno in cui hanno adottato il loro cane Bo, della razza portoghese Cao de Agua, la loro vita è cambiata in un modo che probabilmente non si aspettavano, ricevendo amore e rispetto incondizionato, giorno dopo giorno.

Da quel momento Bo è stato una costante presenza, un compagno fedele e incoraggiante per la famiglia Obama, che ha seguito con affetto profondo la loro vita alla Casa Bianca e l’ha condivisa con loro.

Il dolore di Barak, Michelle e delle loro figlie Malia e Natasha per la morte di Bo, dovuta a un tumore, è immenso, come lo è esattamente quello di tutte le persone che hanno avuto il privilegio di avere nella propria vita un compagno peloso e hanno dovuto dirgli addio, un addio al quale non si è mai preparati e che lascia sempre un enorme vuoto.

In ricordo degli anni felici trascorsi insieme a Bo, l’ex presidente degli Stati Uniti ha pubblicato un post Instagram ricolmo di dolore e affetto, ma soprattutto di una sincerità e di una trasparenza nel raccontare il proprio compagno peloso che toccano il cuore e l’animo di chiunque si appresti a leggere le sue parole.

Oggi la nostra famiglia ha perso un grande amico e un fedele compagno. Per oltre un decennio, Bo è stato una presenza costante e dolcissima nelle nostre vite, felice di stare con noi nei giorni positivi, in quelli no e in ogni momento. Ha sempre sopportato il via vai di quando vivevamo presso la Casa Bianca, abbaiava forte, ma non mordeva mai, amava buttarsi in piscina in estate, era calmissimo con i bambini, adorava recuperare gli avanzi di cibo dalla tavola e aveva un pelo fantastico. Era esattamente ciò di cui avevamo bisogno e ha superato ogni nostra aspettativa. Ci mancherà moltissimo.

Anche Michelle Obama ha  destinato un proprio lungo post Instagram al lutto per l’amato Bo, parlando di quanto la sua presenza sia stata sempre un supporto insostituibile per ognuno di loro, dall’ex Presidente alle loro due figlie e di quanto il cane abbia mostrato gioia e serenità nel trascorrere il lockdown a stretto contatto con i propri cari.

«Non avevamo la minima idea di quello che avrebbe significato per noi Bo», ha raccontato Michelle. Con immensa tenerezza, l’ex First Lady nella sua dichiarazione ha incitato a rimanere sempre accanto ai propri amici pelosi, a dare loro tutto l’affetto che meritano e a fare tesoro di quello che loro, incondizionatamente, regalano ai propri cari.

Michelle Obama, la bambina che voleva cambiare il mondo e oggi parla alle bambine

Le parole della famiglia Obama sono cariche di umanità e di semplicità e fanno intendere come la vita di personaggi esposti a grandi responsabilità possa ricevere conforto, sostegno e tranquillità inserendo nella propria famiglia un amico a quattro zampe.

È un incoraggiamento ed una comprensione profonda e reciproca, a volte silenziosa, ma che fa breccia nel cuore di qualsiasi essere umano in modo diretto e senza precedenti, qualsiasi sia il ruolo che questo essere umano ricopre nella società.

Diviene infatti emblematica la spiegazione di Obama, che funge quasi da insegnamento riguardo alla purezza e al senso di responsabilità insiti nell’animo di un cane o di qualsiasi altro compagno animale: la capacità di adattarsi alle situazioni più difficili, di sostenere e accogliere gli stati d’animo della propria famiglia adottiva, aiutarli a superare le difficoltà e fare da vero e proprio balsamo per l’anima e per le preoccupazioni.

Perché forse, anche un Presidente, alle proprie spalle ha un migliore amico a quattro zampe pronto a sostenerlo!

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!