Famiglia rientra in Italia dagli Stati Uniti: tutti positivi, scatta l'allarme - Roba da Donne

Davvero grave quanto accaduto all’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino: un’intera famiglia atterrata allo scalo romano, di rientro dagli Stati Uniti, è risultata essere positiva al coronavirus. I componenti del nucleo familiare, tutti residenti a Roma, erano partiti da Chicago. Prima di raggiungere l’Italia hanno fatto scalo a Francoforte, in Germania.

Una volta rientrati a casa hanno scoperto di aver contratto la malattia negli USA, dove l’emergenza Covid-19 è tutt’altro che superata. Le loro condizioni sono buone, e per il momento non hanno bisogno del ricovero. Le autorità hanno immediatamente contattato tutti i passeggeri dei voli da Chicago a Francoforte e da Francoforte a Roma.

Attraverso una nota, a l’assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, ha spiegato che l’intera famiglia si è messa immediatamente in auto isolamento, contattando prontamente i servizi sanitari della Asl territoriale:

“Si tratta di un cluster famigliare di importazione ed è stato immediatamente avviato dal SERESMI il contact tracing internazionale sia per il volo Chicago-Francoforte che per il volo Francoforte-Fiumicino per rintracciare, come da protocollo, il resto dei viaggiatori. Il nucleo famigliare è stato molto collaborativo e responsabile. Avviata immediatamente l’indagine epidemiologica, sono stati contattati dai servizi di prevenzione e sottoposti immediatamente a tampone”.

L’assessore ha inoltre riferito che pur non essendoci particolari problemi negli scali aeroportuali romani e nelle grandi stazioni, “l’allerta resta elevata”.

L’episodio, tuttavia, conferma i timori di alcuni Governatori che hanno accompagnato, in queste settimane, il dibattito sulle riaperture dei confini regionali e nazionali.
Il rischio che possano venirsi a creare nuovi focolai non è da sottovalutare.

Riapertura, le Regioni chiedono controlli maggiori sui viaggiatori lombardi

Fortunatamente i dati delle ultime settimane favoriscono l’ottimismo: ieri nel Lazio i nuovi contagi hanno raggiunto il minimo dall’inizio dell’emergenza: solo cinque nuovi casi registrati, tre nella capitale. Al momento sono 2847 i pazienti positivi al Covid-19 residenti nel Lazio, mentre i guariti hanno raggiunto quota 4155 e i decessi registrati sono 741.

Articolo originale pubblicato il 3 Giugno 2020

La discussione continua nel gruppo privato!