logo
Stai leggendo: Sopravvivono all’Incidente: Ecco la Commovente Foto del Loro Abbraccio

Sopravvivono all'Incidente: Ecco la Commovente Foto del Loro Abbraccio

Hanno iniziato l'anno in modo terribile, ma si sono ripresi con una rapidità definita "miracolosa" e ora la foto del loro abbraccio sta facendo il giro dei social: ecco la commovente storia di Arika e Hunter, due fidanzati di 21 anni.
fidanzati sopravvissuti incidente
Fonte: dailymail.co.uk

Un’immagine – e una storia – davvero commoventi stanno spopolando sul web. La vicenda è quella di due fidanzati coinvolti in un incidente d’auto il 1° gennaio: sono sopravvissuti per miracolo e, dopo lo scontro, sono stati separati per il ricovero in ospedale. La foto che sta scaldando il cuore del popolo di Facebook è quella che ritrae i due ragazzi – Arika Stovall e Hunter Hanks, entrambi 21enni – nel momento in cui si sono reincontrati, in ospedale.

foto fidanzati dopo incidente
Fonte: dailymail.co.uk

Arika e Hunter stavano tornando a casa in Tennessee da Jacksonville, in Florida, quando il loro pick-up è finito fuori strada e si è schiantato contro il supporto di un ponte. La coppia è stata colpita da commozione cerebrale e l’immagine che ora è virale sui social è stata scattata qualche ora dopo l’incidente quando in ospedale, entrambi con addosso il collare, hanno potuto riabbracciarsi senza riuscire a distogliere lo sguardo l’uno dall’altra.

Quando entrambi eravamo distesi nei nostri letti in pronto soccorso, lui ha trovato un modo per venire a consolare il mio cuore e abbracciarmi – ha scritto Arika a proposito di Hunter nel testo di accompagnamento all’immagine su Facebook  – Solo Dio sa quanto ne avessi bisogno. Sono rimasta stupefatta dai pochi danni riportati da me ed Hunter rinchiusi in veicolo che avrebbe potuto tagliare il nostro corpo a metà. Sento la presenza di dio in tutta questa situazione.

Nel dolcissimo e commovente scatto nelle sale del Vanderbilt University Medical Center, Hunter ha la fronte bendata e si china dolcemente verso Arika mentre lei è sdraiata nel suo letto e lo guarda intensamente sorridendo.

Non riuscivo a credere che si stavano guadando di nuovo l’un l’altro – ha detto alla CNN Savannah Gaines, la cara amica di entrambi che ha scattato la foto – Li conosco benissimo e si amano moltissimo. Sono stati graziati dal cielo se sono usciti da tutto ciò.

Hunter, un giocatore di baseball al college, ha detto che l’unia cosa a cui riusciva a pensare dopo l’incidente era accertarsi che la sua fidanzata stesse bene.

Non mi importava di cosa sarebbe successo a me sino a che non ho saputo che lei stava bene, ha dichiarato a WTVF.

fidanzati sopravvissuti incidente
Arika e Hunter – Fonte: dailymail.co.uk

Arika, una studentessa di graphic design alla Lipscomb University, ha ottenuto decine di migliaia di condivisioni dopo aver pubblicato la foto. La ragazza ha scritto su Facebook come l’incidente sia accaduto nel giro di pochissimi secondi e come la coppia non sappia come abbia fatto a uscirne viva. Hunter ha dichiarato che stava viaggiando a una velocità di 115-120 km/h sulla sua Toyota quando è andato a sbattere contro un pilone sull’autostrada, a Murfreesboro. Vedendo le immagini, il veicolo è irriconoscibile.

Nel momento dello schianto – ha aggiunto Arika su Facebook – mi sono resa conto che ero cosciente e ho capito cosa stava succedendo. Mentre cercavo di muovere le gambe urlavo… ero terrorizzata… gridavo perché lui mi dicesse qualcosa, avevo bisogno di sapere che stava bene. Guardando il sedile del guidatore ho visto la sua testa contro il parabrezza, il volto ricoperto di sangue. Il suo corpo non si muoveva.

A quel punto, Arika afferma di aver visto il suo “angelo custode” descritto come un uomo luminoso con una lunga barba bianca che le ha detto che l’ambulanza stava arrivando.

Sono scesa dall’auto per correre verso Hunter e ho visto quest’uomo. Non so se fosse un’allucinazione o un’immagine dell’inconscio o un segno del paradiso… ma tutto ciò che sapevo in quel momento è che Hunter era salvo, come me. Quell’uomo… mi ha guardato per un breve istante… mi ha aiutato a non guardare il momento in cui Hunter è stato estratto dalle lamiere. Credo che se avessi guardato avrei avuto un attacco di cuore.

Dopo aver avvisato la giovane dell’arrivo dell’ambulanza, l’uomo sarebbe andato via e lei avrebbe visto finalmente il lampeggiante.

Fonte: Facebook @Hunter Hanks
Fonte: Facebook @Hunter Hanks

Questa è la parte miracolosa: nessun osso rotto, commozione cerebrale durata meno di 24 ore, nessuna lesione interna e solo qualche punto di sutura sul mio ginocchio e sul volto di Hunter – ha scritto Arika – I paramedici si sono chiesto come abbiamo fatto a non morire sul colpo. Siamo stati dimessi dall’ospedale nemmeno 24 ore dopo essere stati ricoverati. Tutti i nostri oggetti sono rimasti in perfette condizioni a parte poche cose qua e là… l’unica cosa rimasta sulla scena dell’incidente era la bibbia di Hunter, aperta su una pagina con evidenziata la parte che dice di non avere paura: Dio è con noi. Senza dubbio siamo vivi per un miracolo, ma ciò che è più importante è semplicemente che Dio ha un progetto per noi.

Indipendentemente dalle credenze e dalle convinzioni di ciascuna di noi, questa storia ha dell’incredibile e la foto scalda il cuore. Che ne dite, amiche?

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...