logo
Stai leggendo: 10 Film che Descrivono Perfettamente le Fasi di Ogni Storia d’Amore

10 Film che Descrivono Perfettamente le Fasi di Ogni Storia d'Amore

Vi è mai capitato di guardare un film e di pensare che la trama descrivesse perfettamente la vostra situazione sentimentale del momento? Beh, se la risposta è si, sappiate che non siete le sole! Molte commedie romantiche raccontano fasi diverse di relazioni che tutte noi abbiamo attraversato. Ecco perché abbiamo pensato di riunire i 10 film più significativi che descrivono queste tappe!

Almeno una volta nella vita è capitato a tutti di ascoltare una canzone d’amore o guardare un film romantico e pensare: “Ecco, questa sembra fatta apposta per me”.

Perché in fondo è proprio così, non importa quale sia la nostra situazione sentimentale in quel dato momento, sappiamo esattamente che esiste, e sempre ci sarà, il ritornello di quella ballata, o la trama di quella commedia che immediatamente facciamo nostre, che riconosciamo subito come perfettamente calzanti e pensiamo non potrebbero rappresentarci meglio di così; è come se ci appartenessero, e sapessero tramutare in musica, parole ed immagini le nostre emozioni più intime.

Alzino la mano (e siate sincere!) quelle che, dopo una rottura, non si sono fiondate immediatamente sul dvd per far partire uno di quei film strappalacrime che più lacrime di così proprio non si può… magari con il classico plaid scozzese e la vaschetta di gelato riparatrice della serie “Sono troppo depressa per pensare alla dieta”; oppure quelle che, all’inizio di una storia, hanno deciso di condividere con qualche attrice sullo schermo lo stesso identico battito accelerato e la sensazione delle farfalle nello stomaco.

In fondo, pensare che un film sembri descrivere perfettamente una situazione sentimentale non è poi così strano; anzi, c’è chi ha stilato una vera e propria lista di commedie romantiche che raccontano precisamente ogni singola fase delle relazioni, dal primo incontro alle classiche crisi che inevitabilmente tutte le coppie si trovano prima o poi ad affrontare. Elite Daily, infatti, ha individuato alcuni film, a cui noi ne abbiamo aggiunti altri, che sembrano proprio identificare le tappe di ogni relazione.

voi, siete d’accordo con questa lista o avreste altri titoli da suggerire? Date un’occhiata!

1. La verità è che non gli piaci abbastanza (2009)

Fonte: Web
Fonte: Web

Inutile tormentarsi, chiedersi perché, giustificarlo con scuse poco plausibili solo per non ammettere di aver ricevuto un due di picche e dare così uno schiaffo notevole alla propria autostima: se lui, quel ragazzo così carino con cui sei uscita il mese scorso, aveva promesso di richiamarti e non l’ha mai fatto, forse non dipende dal fatto che il tuo smartphone non prenda bene (vivi in una casa, mica nelle grotte sotterranee dell’Afghanistan!) o che magari lui abbia commesso un errore nel segnarsi il tuo numero… probabilmente è solo perché, come dice Justin Long in questo film del 2009: “Veramente non gliene frega niente”.

2. L’amore non va in vacanza (2006)

Fonte: Web
Fonte: Web

A chi non è mai capitato, specie dopo una rottura dolorosa, di accettare appuntamenti senza troppa convinzione, solo per il desiderio di sentirsi nuovamente corteggiate, attraenti, per poi rimanerne puntualmente deluse? O di ricercare nei ragazzi che ci è capitato di incontrare, o in quelli che già conoscevamo, le caratteristiche che più ci piacciono del genere maschile, spesso illudendoci di vederle, solamente per il tentativo disperato di aggrapparsi a quella che erroneamente consideriamo l’ultima possibilità per non rimanere zitelle incallite?

La paura di rimanere sole per molte donne è veramente forte, ma ricordate… prima di tutto non serve necessariamente un uomo per sentirsi complete, e comunque le cose belle arrivano sempre quando non ci si pensa più! Non perdete mai la speranza, magari andate a trovare la vostra migliore amica e vi capita di incontrare uno come Jude Law!

3. Come farsi lasciare in dieci giorni (2002)

Fonte: Web
Fonte: Web

Questo punto è la naturale prosecuzione del precedente; se si è ritornate single e perciò di nuovo “sulla piazza” da poco, è inutile lanciarsi sui siti d’incontro o sui social network come ospiti davanti ad un buffet. Accettare l’amicizia di ogni sconosciuto di sesso maschile su Facebook o chattare con perfetti estranei solo per concedersi l’illusione di trovare un vero appuntamento non serve affatto; non soltanto per i rischi legati agli incontri virtuali, ma anche perché il più delle volte si indossa una maschera snaturandosi solo per la necessità di piacere per forza all’altro.

4. Something borrowed – L’amore non ha regole (2011)

Fonte: Web
Fonte: Web

Purtroppo può capitare anche questo: ci si invaghisce del collega d’ufficio così carino, del ragazzo che vediamo tutti i giorni al supermercato o di quello che si siede accanto a noi sul bus tutte le mattine, e che ci sembra ci guardi anche con aria “sospetta”… salvo poi scoprire che il lui in questione è fidanzato, se non addirittura promesso sposo o marito, come capita a Ginnifer Goodwin in questo film del 2011. Come comportarsi in questi casi?

Il dilemma è di difficile risoluzione, perché, se la razionalità imporrebbe di lasciar perdere assolutamente e di fuggire il più lontano possibile da quella situazione, di cambiare autobus, supermercato se non addirittura lavoro, dall’altro lato non è così semplice far finta di nulla e sopprimere così crudelmente i propri sentimenti. Situazione veramente poco augurabile.

5. 27 volte in bianco (2008)

Fonte: Web
Fonte: Web

Ogni volta la stessa storia: scegli un bel vestito da cerimonia, ma non è mai il fatidico abito bianco; ti presenti al matrimonio dell’amica, che magari hai accompagnato nell’arduo tour delle più belle boutique da sposa, e ogni volta pensi le stesse cose: “A me non toccherà mai”, ” Rimarrò sola a vita”, fino a rasentare bassissimi livelli di cattiveria solo per auto-confortarsi con frasi del tipo “Se ce l’ha fatta lei posso farcela anch’io”.

Non disperate: magari, ad uno dei tanti matrimoni, potreste incontrare uno sfortunato single come voi.

6. Amici di letto (2011)

Fonte: Web
Fonte: Web

Chi ha detto che le donne non possano concedersi il lusso di una relazione non impegnativa e basata solo sul sesso?

Eppure, intimamente siamo sempre delle gran romanticone, e, per quanto ci sforziamo di apparire dure e immuni dal coinvolgimento emotivo, dentro di noi nutriamo sempre la sensazione che quello, il nostro “amico di letto”, possa trasformarsi nel nostro principe azzurro, e portare così quella storiella priva di implicazioni dalla fase ” Ci vediamo quando siamo alticci o annoiati” a quella “Stiamo insieme ufficialmente da sobri e innamorati”.

E poco importa se il lui in questione non è Justin Timberlake che ti organizza un flash mob alla Central Station di New York, l’importante è che quella persona ti faccia sentire a tuo agio e amata.

7. Se mi lasci ti cancello (2004)

Fonte: Web
Fonte: Web

Uscite insieme da mesi, siete stati in vacanza insieme come una perfetta coppia di sposini, conoscete i reciproci amici e persino i rispettivi genitori (altrimenti detti i temutissimi suoceri). E adesso? Qual è lo step successivo? Cosa significa “impegnarsi” seriamente in una relazione? E, soprattutto, siete davvero convinte di andare fino in fondo, e lui è convinto allo stesso modo?

Altrimenti, se non vi sembra troppo eccessivo, potete sempre fare come Kate Winslet che decide di cancellare – nel vero senso della parola- dalla propria mente il poco presente fidanzato Jim Carrey.

8. Dear John (2010)

Fonte: Web
Fonte: Web

Si sa, quando non abbiamo accanto la persona amata diventa tutto molto più difficile: il tempo irrimediabilmente rallenta, l’apatia prende il sopravvento su di noi e le giornate ci sembrano così vuote e spente che vorremmo solo poter avere il teletrasporto per correre immediatamente da lui.

Così, due giorni di lontananza per un impegno di lavoro ci sembrano due mesi, e mentalmente mandiamo a farsi friggere tutti coloro che cercano di rincuorarci con la classica frase: “La distanza aiuta l’amore”. Pazienza se l’addominale del nostro amato non è scolpito come quello di Channing Tatum, l’amore, come si dice, è cieco… e, soprattutto, allergico alla separazione.

9. L’ultimo bacio (2001)

Fonte: Web
Fonte: Web

Nessuna donna del pianeta vorrebbe mai ritrovarsi nei panni di Giovanna Mezzogiorno, fresca sposa e neo mamma, che si trova ad affrontare la crisi esistenziale del marito Stefano Accorsi, caduto in una fase di regressione adolescenziale per via della lolita Martina Stella.

L’incubo di essere tradite, specie con una donna più giovane, e magari più attraente, attraversa la mente di tutte almeno una volta nella vita; e il cercare di tenere sempre sotto controllo la situazione non è gelosia… è autoconservazione!

10. Le pagine della nostra vita (2005)

Fonte: Web
Fonte: Web

Perché no? Dopo tutto, credere che l’amore eterno esista davvero non ha mai fatto male a nessuno; anzi, spesso proprio la speranza in questo ci ha dato la forza necessaria, in determinati momenti della nostra vita, per andare avanti.

E se ce l’hanno fatta due che hanno dovuto affrontare l’opposizione della famiglia di lei, una guerra mondiale e altre innumerevoli complicazioni, tutti hanno il diritto di crederci e di lottare per i propri sentimenti fino in fondo.

Ogni relazione naturalmente è un universo a sé stante, fatto di tante sfaccettature e composto da una miriade di momenti, sentimenti, emozioni, che è davvero difficile racchiudere in poche parole. Noi ci abbiamo provato con le immagini. Vi rispecchiate davvero in alcuni di questi film?

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...