logo
Galleria: Addio a Leo Cenci, l’uomo che ci insegnò cosa vuol dire lottare per i propri sogni

Addio a Leo Cenci, l’uomo che ci insegnò cosa vuol dire lottare per i propri sogni

Se n'è andato Leo Cenci, il maratoneta che corse a New York nonostante il cancro, e che ha insegnato a vivere la vita credendo nei sogni.

Addio a Leo Cenci, l’uomo che ci insegnò cosa vuol dire lottare per i propri sogni

Addio a Leo Cenci, l’uomo che ci insegnò cosa vuol dire lottare per i propri sogni
Foto 1 di 11
x

Accade che a volte anche i più grandi guerrieri depongano le armi, ma questo non significa che siano sconfitti, o che non lascino nella memoria altrui nulla della propria battaglia; semplicemente, talvolta decidono di cedere alla stanchezza, certi di aver fatto cose che li renderanno comunque immortali.

Ecco, Leonardo Cenci è stato proprio questo: un uomo che, nella sua semplicità, ha fatto cose immense, regalando agli altri quella speranza che a volte latita, soprattutto nei momenti più bui, e l’insegnamento ad andare avanti nonostante tutto, che la vita è un bene prezioso comunque vada e che vale la pena viverla, a prescindere da cosa ci riservi.

Al maratoneta umbro era stato diagnosticato un cancro incurabile nel 2012, ma questo non lo ha fermato: Leo ha continuato a correre, sulla strada, sulla pista, ma anche nella vita, creando la Onlus Avanti Tutta, che ha raccolto fondi per il reparto di Oncologia dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, e gli Oncology Games, un progetto nato nel 2018 che ha coinvolto 36 pazienti oncologici di sei paesi europei (Italia, Gran Bretagna, Spagna, Grecia, Polonia e Bulgaria), impegnati in una dimostrazione sportiva non competitiva.

Questo incredibile atleta che ha affrontato ogni tappa della sua malattia con il sorriso ha insegnato a tutti a coltivare le proprie passioni fino all’ultimo, a non mollare di fronte agli ostacoli, anche quelli più insormontabili. Sembrano tutte frasi fatte, banalità che si ripetono spesso senza convinzione, ma leggendo la storia di Leo si capisce che questa è stata davvero la sua missione, fino all’ultimo.

Proprio la sua associazione, Avanti Tutta, ha dato l’annuncio della sua scomparsa attraverso un post pubblicato sulla pagina Facebook, salutandolo con la delicatezza e il garbo che si riservano solo agli eroi.

Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri ed il resto saranno portati a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso.

Si legge nel post. E in fondo è proprio vero: Leo questa vita l’ha affrontata correndo sempre al massimo, come chi lo fa a perdifiato, incurante delle cadute, dei pericoli, delle difficoltà. L’ha affrontata di corsa, e sempre con il sorriso sulle labbra. Fino a quando ha deciso di aver insegnato abbastanza, e ha deposto le armi.

In gallery abbiamo ripercorso la vita di Leonardo Cenci.

Rating: 4.3/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...