A quasi un anno dallo scoppio della pandemia da Covid-19, sono sempre di più le persone che scelgono di indossare una doppia mascherina. Lo abbiamo visto anche recentemente in manifestazioni pubbliche di portata mondiale, come il giuramento del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, durante il quale sono state tantissime le personalità importanti e le celebrità che hanno sfoggiato una double mask.

Ma si tratta di un semplice trend fashion, magari per abbinare questo accessorio ormai fondamentale al look della giornata e dare un tocco di leggerezza a questo periodo così difficile, oppure è un gesto davvero utile per la nostra salute? Proviamo a spiegarlo, affidandoci ai pareri degli esperti.

Mascherine d’oro a 8.000 €: anche il Covid diventa fashion

Prima di tutto, è bene ribadire che le mascherine più sicure restano le KN95, le FFP2 e le FFP3, le prime due delle quali hanno la capacità di filtrare oltre il 95% delle particelle con un diametro di 2,5 micron, mentre la terza arriva a filtrare anche oltre il 98%.

Si tratta però di mascherine non facilmente reperibili, dal costo non irrisorio e generalmente riservate agli operatori sanitari. Nella maggior parte dei casi, se non si appartiene a categorie a rischio o se non si lavora a stretto contatto con il pubblico o non si appartiene al personale sanitario, viene di norma consigliata e usata la mascherina chirurgica, detta anche mascherina medica.

Questa è formata da tre strati e costituita da un materiale soffiato a fusione posizionato tra un tessuto non tessuto, che funge da filtro che impedisce ai microbi di entrare o uscire dalla maschera. Un recente studio ha confermato che le mascherine chirurgiche hanno un’efficacia del 50% circa nel proteggere chi le indossa e una percentuale compresa tra il 60% e il 70% nel proteggere gli altri.

Double mask: cosa dicono gli esperti

Nell’ultimo periodo sono sempre di più gli esperti di salute pubblica che suggeriscono di indossare due mascherine per potenziarne l’efficacia. Secondo il Dottor Purvi Parikh, immunologo della NYU Langone Health, “più strati hai che aumentano lo strato o la filtrazione di una maschera, meglio è, perché stai bloccando più particelle e goccioline”.

In questi casi però, è necessario indossare prima una mascherina chirurgica a tre strati e poi una maschera di stoffa, meglio se a doppio strato, perché, come sostiene Stacy De-Lin, Dottoressa specialista in medicina familiare di New York, la mascherina medica aderisce meglio al viso e, essendo dotata di tre strati, protegge con maggiore efficacia.

La cosa trova conferma poi nelle parole di Joseph Allen, un professore associato della Harvard T.H. Chan School of Public Health, che si spinge addirittura a sostenere che il metodo double mask può arrivare a garantire una protezione che supera il 90% dell’efficacia.

Se metti una maschera chirurgica sotto una maschera di stoffa, ottieni più del 91% di efficienza di rimozione per le particelle.

Sono favorevoli all’utilizzo della doppia mascherina altre due personalità autorevoli: Linsey Marr, professoressa di ingegneria civile e ambientale alla Virginia Tech e uno dei maggiori esperti nella trasmissione di virus, e Monica Gandhi, professoressa di medicina all’Università della California. La Marr spiega nel dettaglio come avviene il processo di protezione:

Il punto non è quello di rendere una maschera ermetica. Sono le fibre dei vari strati che compongono le mascherine a creare un percorso ad ostacoli disordinato attraverso il quale l’aria – e qualsiasi particella infettiva in essa presente – deve navigare. L’aria deve quindi seguire questo percorso tortuoso e le particelle che trasporta non sono in grado di seguire queste curve e svolte”.

Grazie a questa spiegazione, risulta più semplice capire come indossare, sopra a una maschera chirurgica dal triplo filtro, una mascherina di stoffa, possa garantire un ulteriore strato di filtrazione e contribuire a rendere ancora più tortuoso il percorso che le particelle devono compiere.

Un’alternativa, spiega sempre la Dottoressa Marr, è poi quella di indossare come seconda mascherina, una maschera di stoffa con una tasca che può essere riempita con materiale filtrante, per un ulteriore strato di protezione.

Insomma, pare proprio che la scelta di ricoprire le mascherine chirurgiche con accessori un po’ più fashion non sia solo un modo per riportare un po’ di sana leggerezza nella nostra vita, ma possa anche aiutarci a potenziare l’efficacia delle protezione dei dispostivi di sicurezza.

Ecco nella gallery che segue alcune personalità celebri che hanno scelto di sfoggiare una double mask.

Double Mask, trend o sicurezza aggiuntiva approvata dagli esperti?
Fonte:
Foto 1 di 5
Ingrandisci
  • Coronavirus