logo
Galleria: Rachael, la giornalista della Bbc malata di cancro è morta

Rachael, la giornalista della Bbc malata di cancro è morta

Il cancro al seno non le ha lasciato scampo: Rachel Bland, nota giornalista della Bbc, è morta. "Non temo la morte, temo per chi resterà" aveva detto.

Rachael, la giornalista della Bbc malata di cancro è morta

Rachael, la giornalista della Bbc malata di cancro è morta
Foto 1 di 6
x

Rachael Bland, nota giornalista della Bbc che da qualche anno combatteva contro il cancro, è morta. Da qualche settimana aveva scoperto che le sarebbero mancati pochi mesi di vita, gli ultimi che avrebbe potuto condividere con suo figlio, il piccolo Freddie, di soli due anni. Per questo motivo aveva deciso di scrivere un post su Instagram:

Per dirla con le parole del leggendario Frank Sinatra, ‘Temo che sia arrivato il momento, amici miei’. All’improvviso, mi è stato detto che mi restano pochi giorni di vita. È davvero surreale.

Dopo la diagnosi del cancro al seno, la conduttrice aveva iniziato a lavorare a un libro dedicato a suo figlio, un bimbo di due anni, affinché lui potesse ricordarsi della madre quando non ci sarebbe più stata.

Il suo obiettivo era quello di terminare il volume, e di lasciare dei regalini per il piccolo che avrebbe potuto scartare nei suoi futuri compleanni. Dal prossimo a quello in cui spegnerà 21 candeline.

In una lettera all’HuffingtonPost aveva dichiarato:

Sto confezionando dei regali di compleanno per mio figlio: li potrà aprire tra i quattro e i 21 anni. Si tratta di effetti personali come i miei bloc-notes o il profumo che utilizzo, così ricorderà il mio odore. Spero che il libro e questi doni gli dimostrino il mio amore per il resto della sua vita.

Rachel era sposata con Steve. Nonostante il dolore, non ha mai abbandonato il suo senso dell’ironia, anche se il pensiero del dolore era rivolto ai suo cari, tanto da averla spinta ad affermare, in un’intervista per The Telegraph:

Non ho paura di morire. Temo solo per chi resterà.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...