Kate Perry e Orlando Bloom sono appena diventati genitori della piccola Daisy Dove, prima figlia per la cantante, seconda per lui, che ha già avuto Flynn nove anni fa dall’ex compagna Miranda Kerr.

E, visto che Katy è da sempre una paladina del body positive e, soprattutto, una star senza filtri, a soli cinque giorni dal parto ha deciso di mostrarsi, alla sua maniera, nella sua meravigliosa normalità di neomamma, ovvero con reggiseno tiralatte, mutandoni e pancia.

Un’immagine che chiunque di noi sia mamma avrà visto decine di volte di fronte allo specchio, magari sentendosi persino a disagio con il proprio corpo, ma che non siamo abituati a vedere da una celebrity. Ecco invece che il messaggio di Katy Perry, pur nella sua ironia, colpisce dritto al cuore, perché fa capire quanto tutto questo sia assolutamente normale, e che nessuno, star comprese, è immune dalle fatiche e dalle trasformazioni accumulate durante la gravidanza.

Fonte: instagram @katyperry

Visto che il 31 agosto è stato il giorno dei Video Music Awards, di cui Katy è stata protagonista assoluta un sacco di volte, la cantante ha deciso di sfoggiare il suo “look”, taggando i brand di underwear proprio come le celebrity fanno con gli abiti che indossano sul red carpet. Ma il tag più particolare, e vero, è per capelli e make up: exhaustion, ovvero esaurimento. Un vero messaggio di normalità, per la cantante di I kissed a girl, che la fa sentire molto più vicina a tutte noi.

Del resto, sia lei che il compagno dimostrano, appena possono, quanto sia importante per loro sensibilizzare le persone sui temi più disparati: ad esempio, lo stesso annuncio della nascita di Daisy è stato dato dall’Unicef, di cui entrambi sono ambasciatori di buona volontà, in un post ricondiviso poi dallo stesso Bloom sul suo Instagram.

Benvenuta nel mondo, Daisy Dove Bloom! Siamo onorati di presentare il nuovo pacchetto di gioia degli Ambasciatori di buona volontà Unicef @KatyPerry e @OrlandoBloom.

‘Stiamo fluttuando con amore e meraviglia da quando nostra figlia è arrivata’ ci hanno detto Katy e Orlando ‘Ma sappiamo di essere noi i fortunati e che non tutti possono avere un’esperienza di parto così sereno come è stato il nostro. Le comunità di tutto il mondo soffrono ancora di una carenza di operatori sanitari e ogni undici secondi muore una donna incinta o un neonato, per lo più per cause prevenibili.

A causa del COVID-19 molte più vite di neonati sono a rischio a causa della crescente mancanza di accesso all’acqua, al sapone, ai vaccini e alle medicine che prevengono le malattie. Come genitori di un neonato, questo ci spezza il cuore, perché ora più che mai ci sentiamo in empatia con genitori in difficoltà.⠀

Come Ambasciatori di buona volontà dell’Unicef, sappiamo che l’Unicef è lì, sul campo, a fare tutto il necessario per assicurarsi che ogni madre in attesa abbia accesso a un operatore sanitario qualificato e a un’assistenza sanitaria di qualità. Per celebrare il cuore che nostra figlia già sappiamo avere, abbiamo creato una pagina di donazioni per celebrare l’arrivo di DDB. Sostenendola, si sostiene l’inizio di una vita sicura e si ridisegna un mondo più sano per ogni bambino. Ci auguriamo che il vostro cuore possa fiorire con generosità.⠀

Con profonda gratitudine

Katy e Orlando.

I due, quindi, anche in un tale momento di gioia non hanno dimenticato i più sfortunati, ricordando quanto sia importante fornire alle fasce di popolazione meno abbienti tutti gli strumenti per vivere serenamente gravidanze e infanzia.

Natalie Imbruglia: essere una mamma over 40 e single

Insieme con Orlando Bloom dal 2016, dopo il traumatico divorzio di lei dall’attore Russell Brand e la fine della storia con la modella Miranda Kerr per lui, oggi la coppia sembra più unita che mai, anche nel pensiero verso gli altri.

Sfogliate la gallery per ripercorrere la loro bella storia d’amore.

È nata Daisy Dove: Katy Perry e Orlando Bloom sono genitori
Fonte: web
Foto 1 di 9
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 5 Marzo 2020