Non c’è pace per Erika Mattino e Martina Tammaro, le due giovani ballerine, fidanzate dal 2019, già in passato vittime di attacchi omofobi che le avevano spinte ad aprire la pagina Instagram Le perle degli omofobi, poi diventata anche un libro.

Durante una diretta social la coppia è finita di nuovo al centro di insulti terribili, fatti da profili, naturalmente fake, creati apposta per vomitare loro addosso cattiverie gratuite, oltre che minacce di morte.

Non si può neanche risalire ai responsabili perché hanno utilizzato anche questa volta profili fake creati apposta per minacciarci – ha spiegato Martina a La Stampa – siamo veramente stanche di essere prese di mira in questo modo solo perché lesbiche.

Fra le orribili frasi che hanno dovuto leggere figurano commenti come

Al rogo i gay

Le lesbiche non esistono tutte le donne nate donne amano e temono Gesù e Maria

Curatevi e non rompete i coglioni a chi vive nella sacra famiglia.

L’amarezza, stavolta, è tanta:

Siamo veramente stufe di tutto ciò e denunceremo sicuramente questa persona.

La loro reazione è arrivata anche attraverso il profilo Instagram.

Come detto, Martina ed Erika sono finite nel bersaglio degli omofobi fin dal principio della loro relazione. Martina è una giovane ragazza piemontese, che come tante altre conduce una vita normale. Va all’università, esce con le amiche, ha un fidanzato. Un giorno si sente male, crede di essere sul punto di morire: scopre così di soffrire di attacchi di panico. Si rinchiude in casa e lascia anche il suo ragazzo. Per riprendere in mano la sua vita, si affida a una psicologa e cerca di rimettersi in pista. Fa un provino per una trasmissione in Rai, ed è qui che conosce Erika, di un paio d’anni più giovane. Insieme, vengono prese come ballerine per il programma e condividono lo stesso camerino.

Lesbian erasure: perché "cancellare" le lesbiche è espressione del patriarcato

È così che tra le due nasce un bellissimo sentimento, che ben presto entrambe capiscono essere amore. Come ogni altra coppia, Martina ed Erika decidono di condividere una loro foto sui social: una foto dolcissima, in cui si scambiano un bacio. In poche ore, vengono ricoperte di insulti omofobi a dir poco raccapriccianti. Erika ci rimane male, ma la sua compagna non desiste e, poco dopo, pubblica un altro scatto. Nuova valanga di insulti, sempre più orribili.

Ma questa volta decidono di rispondere per le rime. Nasce così la pagina social Le perle degli omofobi, dove le due ragazze condividono le offese pesantissime che ricevono praticamente ogni giorno. Insulti disgustosi – e spesso sgrammaticati – che le ragazze vogliono mettere ben in evidenza, come esempio di ciò che di più brutto la nostra società ha ancora da offrire: l’omofobia. Da quel momento Erika e Martina hanno deciso che non si sarebbero nascoste e se ne sarebbero fregate, ma la stupidità delle persone non ha mai dato loro tregua, e oggi, anche per loro, diventa davvero difficile sopportare l’ignoranza e la cattiveria degli altri.

Nella nostra gallery abbiamo raccolto alcuni dei post più belli di Martina ed Erika, per condividere la loro storia:

"Stufe di essere prese di mira perché lesbiche": lo sfogo di Erika e Martina
Fonte: Instagram @marti_tam95
Foto 1 di 10
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 30 Ottobre 2019