logo
Galleria: La modella allatta la figlia in passerella e la polemica si scatena

La modella allatta la figlia in passerella e la polemica si scatena

Una modella ha deciso di sfilare allattando la figlia di cinque mesi. La polemica, ovviamente, si è scatenata.

La modella allatta la figlia in passerella e la polemica si scatena

La modella allatta la figlia in passerella e la polemica si scatena
Foto 1 di 8
x

L’allattamento in pubblico scatenerà sempre discussioni e dividerà continuamente l’opinione delle persone; perché, se da un lato c’è chi lo vede come il più naturale dei gesti, quello che sancisce il legame profondo e inestinguibile tra madre e figlio, dall’altro c’è chi invece trova inopportuno esporre il seno in luoghi pubblici, come centri commerciali o ristoranti, per far mangiare il neonato, e preferirebbe che certi momenti rimanessero legati all’intimità delle proprie case.

Per questo il clamoroso gesto di Mara Martin è destinato inevitabilmente a riaccendere la polemica sulla questione, cosa effettivamente accaduta dopo che la modella del Michigan è comparsa in passerella, nel corso della sfilata organizzata da Sports Illustrated, allattando la figlia Aria, nata da cinque mesi.

Mara è stata in grado di allattare la sua bambina grazie a uno speciale costume, realizzato proprio per permetterle di portare a termine il suo breastfeeding, mentre la piccola è stata dotata, durante il défilé, di uno speciale paio di cuffie che la tenessero isolata dai tanti rumori provenienti dal pubblico, in modo da non spaventarla.

“Girl Power” è il commento che campeggia di fianco al video pubblicato sulla pagina Instagram del famosissimo periodico sportivo, sulle cui cover sono comparse le top model più belle del mondo; e certamente il gesto di Mara ha voluto rappresentare un simbolo per sdoganare definitivamente ogni tabù sull’allattamento. Del resto, già nel recente passato abbiamo visto come il mondo della moda e delle sfilate sia stato utilizzato per lanciare messaggi sociali, soprattutto in favore delle donne e del loro ruolo di madri lavoratrici, come accaduto, ad esempio, durante alcune delle ultime selezioni di Miss Italia, dove un’aspirante reginetta di bellezza si è presentata portando nel marsupio la figlia di sei mesi.

Certo i dubbi, nel caso di Mara, rimangono: se da un lato, infatti, poter allattare liberamente è un diritto naturale di cui nessuna donna dovrebbe vergognarsi, dall’altro sembra piuttosto semplicistico ridurre il gesto compiuto durante una sfilata, quindi durante un evento pubblico e ufficiale, con una frase come quella usata dalla modella per spiegare la scelta, “È una cosa che faccio sempre”.

Anche se poi, com’era naturale aspettarsi, Mara ha approfondito in un post le ragioni di questo atto, volutamente provocatorio e pertanto esplicitamente “esibizionista”, teso proprio a “denunciare” la diffidenza e l’eccesso di pudore che molte persone mostrano ancora verso l’allattamento in pubblico.

Certamente l’aver sfilato allattando le ha procurato moltissimi messaggi di sostegno e di approvazione sulla sua pagina Instagram, ma anche altrettante critiche, legate principalmente proprio al fatto che, per evidenziare l’importanza dell’allattamento, non fosse necessario esporlo pubblicamente, anche se ovviamente gli insulti che ha ricevuto non sono in alcun modo giustificabili, così come i parallelismi tra “urinare” e “allattare”, del tutto senza senso.

Sfogliate la gallery per leggere le parole di Mara e alcuni commenti che ha ricevuto.

Rating: 4.4/5. Su un totale di 5 voti.
Attendere prego...