logo
Galleria: Real Bodies: 50 cadaveri reali (e 450 organi umani) in mostra a Milano

Real Bodies: 50 cadaveri reali (e 450 organi umani) in mostra a Milano

Torna a Milano la Mostra Real Bodies con l'esposizione di 50 cadaveri e nuove sezioni che raccontano quando l'uomo supera i propri limiti.

Real Bodies: 50 cadaveri reali (e 450 organi umani) in mostra a Milano

Real Bodies: 50 cadaveri reali (e 450 organi umani) in mostra a Milano
Foto 1 di 8
x

Dal 6 ottobre, presso lo Spazio Ventura a Lambrate, torna la discussa mostra Real Bodies, che mette in mostra veri cadaveri e organi umani. Non è la prima volta che quest’esposizione fa tappa nella città meneghina e quest’anno propone nuove sezioni di cui una dedicata a Leonardo da Vinci.

Negli anni sono più di 40 milioni i visitatori che hanno posato il loro sguardo sui cadaveri plastinati cinesi, una mostra in tour mondiale dagli Stati Uniti all’Estremo Oriente. Le reazioni sono state varie. C’è chi ha provato orrore, chi curiosità, chi ammirazione, chi è svenuto o si è sentito male.  Molti intellettuali ne hanno preso spunto per dibattiti bioetici.

Non solo anatomia, ma anche prevenzione, infatti alcune nuove sezioni indagano sulle tecniche di conservazione dopo la morte e su gli effetti delle dipendenze sul corpo umano. Non a caso il sottotitolo della nuova edizione è “Oltre il corpo umano” proprio perché si vuole raccontare l’uomo e la propria capacità di superare i limiti naturali e fisici. Real Bodies indagherà il corpo umano mostrando 50 corpi interi e 450 organi umani conservati con la tecnica della plastinazione che consiste nel sostituire tutti i liquidi della salma con polimeri.

Anche questa volta a firmare la mostra è il il patologo forense Antonello Cirnelli insieme ad comitato scientifico di cui fa parte anche l’ex comandante dei Ris Luciano Garofalo.

I biglietti in prevendita (acquistabili qui) stanno andando letteralmente a ruba, sfoglia la gallery per scoprire le sezioni e alcuni immagini della mostra.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...