logo
Galleria: Cosa sono e come funzionano i nuovi Video Party di Facebook

Cosa sono e come funzionano i nuovi Video Party di Facebook

Cosa sono e come funzionano i nuovi Video Party di Facebook
Foto 1 di 11
x
Questo contenuto fa parte della rubrica “Desperate Geeks”

Facebook di tanto in tanto aggiunge qualche nuova funzionalità e saranno in tanti, di recente, ad aver notato, durante la creazione di un post, un’icona con un sacchetto di pop-corn e la dicitura Video party accanto ad altre funzioni già note come il sondaggio o la registrazione in qualche luogo.

Oggi, insieme, andremo a scoprire in cosa consiste questa novità in casa Facebook, per poterci divertire utilizzandola.

In poche parole, da novembre Facebook offre a tutti la possibilità di avviare un “Video party” cioè di creare una raccolta di video presenti sul social (oppure dirette), di mandarli in riproduzione e di gustarseli insieme agli amici che potranno commentare il tutto in tempo reale con gif, emoji e foto, creando una sorta di visione di gruppo dei contenuti selezionati.

Insomma, si possono creare delle raccolte tematiche di video, invitare alcuni amici a guardarle e commentarle insieme. Ma andiamo a scoprire ancora meglio come funziona, per poter avviare in maniera corretta il nostro primo Video party da mostrare agli amici di Facebook.

La procedura è estremamente semplice e bastano pochi minuti per avviarlo. Come prima cosa possiamo decidere se crearlo sulla nostra bacheca, sulla home, su una pagina oppure su un gruppo, in base al pubblico con il quale desideriamo condividere i contenuti. Basterà cliccare sui tre puntini a destra nel riquadro della creazione di un nuovo post e selezionare l’icona Video party. Poi basterà aggiungere un titolo alla raccolta e procedere aggiungendo le clip che desideriamo mostrare agli amici. Potremmo inoltre scegliere tra i video guardati o salvati, tra quelli in diretta e tra i suggeriti. In alternativa possiamo avviare una ricerca con le parole chiave per trovare nuovi video.

Come fa Facebook ad aprirci gli occhi nelle foto in cui li abbiamo chiusi

Come fa Facebook ad aprirci gli occhi nelle foto in cui li abbiamo chiusi

Una volta selezionati tutti i video e messi in coda di riproduzione possiamo pubblicare e avviare il Video party. All’avvio viene inviata una notifica ai contatti che potranno unirsi nella visione in maniera spontanea oppure possiamo selezionare manualmente le persone da invitare. La funzionalità, inoltre, è fruibile sia da PC, sia dalle applicazioni Facebook per smartphone.

Durante il party si può continuare a modificare la riproduzione dei video, aggiungendone di nuovi, inserendo un altro co-organizzatore che avrà la facoltà di inserire lui stesso nuove clip, accettare suggerimenti di video da parte dei partecipanti e, una volta terminata la visione, concludere il party decidendo se salvare il video sulla propria bacheca o se eliminarlo completamente.

Questa nuova funzione, ancora semi sconosciuta, si rivela essere uno svecchiamento del social, indirizzata principalmente all’utenza giovanile che può interagire e farsi due risate condividendo e commentando i molti video divertenti che si trovano sul social. Un modo per rimanere al passo con i tempi e con i social più giovani, come Instagram. Ma si può utilizzare anche con altri fini, come la promozione del proprio lavoro online sui vari gruppi che popolano Facebook mostrando i propri contenuti a persone nuove che potrebbero trovarli interessanti.

Se vuoi passare al lato operativo e creare il tuo primo Video party da condividere con gli amici, potrai trovare nella gallery una guida passo passo per realizzarlo in maniera veloce, seguendo le indicazioni. Non c’è nulla di complicato e bastano davvero pochissimi click!