Frasi choc del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Nicolò Naclerio: “I dati dicono che in questi 10 anni ci sono state centinaia di aggressioni a gay e lesbiche… e quindi non si può dire che sia un’emergenza.”

In aula, mentre le parti politiche discutevano di una proposta della minoranza di centrosinistra per sostenere la proposta di legge in materia di violenza per motivi di genere, sesso e identità di genereNicolò Naclerio ha tenuto un discorso difficile da ascoltare.

Come si vede nel video della seduta, Naclerio afferma: “Per la sinistra i gay sono degli esseri in via di estinzione“, ha sentenziato, commentando che le centinaia di aggressioni a gay e lesbiche in questi 10 anni sono come qualsiasi altra aggressione e che perciò “non si può dire che sia un’emergenza“.

Naclerio ha “spiegato” che una proposta di legge del genere è del tutto inutile, in quanto Fratelli d’Italia “considera gli omosessuali e tutte le persone che si vorrebbero tutelare con questa legge uguali a ogni altro cittadino“. Secondo il consigliere comunale, le leggi previste dal codice penale verso le aggressioni e la violenza fisica bastano e avanzano.

La cosa forse più sconcertante, oltre alle parole indescrivibili usate da Naclerio, è stata l’allusione al fatto che la maggioranza degli ultimi casi di violenza contro i membri della comunità Lgbt sarebbe dovuta ai genitori islamici contro i loro figli. Dopodiché il consigliere comunale ha accusato gli esponenti di sinistra di essere loro stessi i fautori di tale violenza, con “l’immigrazione forzata che impongono al Paese.

Perché si deve parlare di omobitransfobia

Ennio Tosetto e Sandro Pupillo, della minoranza, hanno risposto definendo “allucinanti” le parole di Naclerio, invitandolo a vergognarsi e ribadendo che le parole di quest’ultimo esprimono appieno il pensiero degli esponenti di estrema destra.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!