logo
Stai leggendo: Golden Globe Awards 2018: l’edizione più femminile di sempre, tutti i vincitori

Golden Globe Awards 2018: l’edizione più femminile di sempre, tutti i vincitori

Le donne sono state protagoniste assolute della 75a edizione dei Golden Globe Awards 2018: premiate le serie tv che si concentravano su storie femminili dopo il caso Weinstein, ecco tutti i vincitori.

Si è celebrata la 75a edizione dei Golden Globe Awards, riconoscimenti assegnati dai membri della Hollywood Foreign Press Association, tra i più prestigiosi nel mondo delle serie tv e del cinema. Tra le nomination di questa edizione – condotta dal presentatore e comico Seth Meyers dal palco del Beverly Hilton Hotel a Beverly Hills, California – c’erano alcune delle serie tv più appassionanti e seguite dell’ultimo anno: da Big Little Lies a Fargo, da Il Trono di Spade, a The Young Pope di Sorrentino con Jude Law nel ruolo di Papa Pio XIII.

Le donne sono state protagoniste dell’edizione infatti come miglior serie drammatica dell’anno è stata nominata The Handsmaid’s Tale, disponibile in Italia sulla piattaforma TimVision, ispirata all’omonimo romanzo di Margaret Atwood (in italiano Il racconto dell’ancella) . Una serie che racconta di un futuro fatto di abusi e violenze sulle donne.

La serie tv, che tornerà con la sua seconda stagione ad aprile 2018 in anteprima esclusiva per l’Italia su TIMVISION a meno di 24 ore dalla messa in onda negli USA, nella cerimonia svoltasi al Beverly Hilton Hotel ha conquistato il titolo nelle categorie “Miglior serie drammatica” e “Miglior attrice protagonista in una serie drammatica” per Elisabeth Moss che ha nel discorso di ringraziamento ha rivolto un pensiero alla madre: “che ha avuto il coraggio di parlare contro l’ingiustizia e per la libertà. Viviamo negli spazi bianchi ai margini delle pagine, ma adesso siamo noi a scrivere la nostra storia, smetteremo di vivere tra le righe”.

Anche la categoria miniserie è stata vinta da una storia femminile, Big Little Lies, con il racconto di donne e madri abusate, tradite e violentate.

Il red carpet di quest’edizione sarà ricordato come quello con più outfit neri, questo colore è stato scelto da molte artiste per ricordare le violenze e le molestie denunciate da colleghe nei mesi scorsi. l premio come miglior attrice protagonista è andato a Nicole Kidman, che nel suo discorso di ringraziamento ha ricordato:

Siamo qui per rappresentare il cuore di quello che raccontiamo, ovvero gli abusi, e sono sicura che le cose cambieranno da ora in poi.

Non sono mancati, nei vari discorsi di ringraziamento, attacchi al presidente Trump e al produttore Harvey Weinstein.

Da sempre la consegna dei Golden Globe i svolge un paio di mesi prima rispetto a quella degli Oscar che, insieme agli Emmy, rappresentano i riconoscimenti più importanti nel settore cinematografico e televisivo. I Golden Globe sono stati istituiti nel 1944 per il cinema e, successivamente, nel 1956, sono stati estesi alla televisione.

Male per l’Italia, c’era molta attesa per il film Chiamami con il tuo nome del regista Luca Guadagnino, che ha gareggiato in tre categorie non riuscendo a conquistare nemmeno un riconoscimento.

Golden Globe Awards 2017: ecco l’elenco completo dei premi

Miglior serie tv drammatica

The Handsmaid’s Tale

Miglior serie tv di genere comedy

The Marvellous Mrs Maisel

Miglior attore in una serie tv drammatica

Sterling K. Brown per This Is us

Miglior attrice in una serie tv drammatica

Elizabeth Moss per The Handsmaid’s Tale

Miglior attore in una serie tv comedy o musical

Aziz Ansari per Master of None

Miglior attrice in una serie tv comedy o musical

Rachel Brosnahan – The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior attore in una miniserie o in un film per la tv

Ewan McGregor – Fargo

Miglior attrice in una miniserie o in un film per la tv

Nicole Kidman – Big Little Lies

Miglior attrice non protagonista per una serie tv

Laura Dern – Big Little Lies

Miglior miniserie o film per la tv

Big Little Lies

Miglior attore non protagonista in una serie tv o film per la tv

Alexander Skarsgard per Big Little Lies