Se il rigido clima inglese non vi spaventa e se amate la solitudine, il silenzio, le foche e (soprattutto) la birra, allora c’è un annuncio di cui dovete assolutamente essere a conoscenza. Il Barrow Borough Council di Cumbria, contea del Nord-ovest dell’Inghilterra, è alla ricerca di un nuovo re pronto a presidiare il forte e a spillare birre nel pub locale, lo Ship Inn.

Si tratta di un annuncio esteso a chiunque sia pronto a mollare tutto e a trasferirsi nella piccola isola praticamente disabitata, fatta eccezione per quattro cottage privati e un castello del XIV secolo con una storia di monaci medievali e predoni scozzesi. “Non stiamo parlando delle Hawaii“, ha detto John Murphy, un residente di 73 anni della vicina Walney Island, e guida turistica della zona da quasi quarant’anni. “Stiamo parlando di un’isola piccola e molto isolata nel nord dell’Inghilterra“.

Cottagecore: non solo moda, ma un vero stile di vita per ritrovare la pace

La responsabilità principale richiesta dalla posizione, è quella di gestire il pub e curare i circa cinquanta acri di erba, roccia e sabbia che costituiscono l’isola. Dopo che il precedente proprietario si è ritirato, Ann Thomson, il leader del consiglio comunale, ha annunciato la ricerca di un sostituto. “Ci sono periodi in cui il pub e l’isola sono pieni di gente”, ha dichiarato l’uomo al Times, “ma ci saranno anche periodi di completa solitudine e tranquillità“.

Il consiglio sta cercando qualcuno che prenda un impegno di almeno dieci anni e che sia pronto a farsi incoronare re di Piel. “La tradizione vuole che ogni nuovo padrone di casa sia incoronato ‘Re dell’isola’ con una grande cerimonia“, ha confidato Thomson. La cerimonia, a quanto pare, prevede molta birra e un rituale specifico. Seduto su un trono, equipaggiato con un elmo arrugginito e una spada, ogni nuovo re viene ‘battezzato’ con una pinta di birra versata direttamente sulla testa; poi c’è un giuramento, dove il futuro re deve promettere di essere  un buon fumatore, un buon bevitore e “dare a chiunque venga trovato ‘morto’ sulla sabbia un rifugio gratuito nel pub“.

Una volta che lo spettacolo è finito, il reggente di Piel Island deve fare i propri doveri: rifornire il bar e la cucina, gestire il pub e occuparsi di varie parti dell’isola, compresi i campeggi dove i visitatori possono pernottare. I compiti non coinvolgono Piel Castle, che è supervisionato dall’English Heritage, un ente di beneficenza che gestisce edifici e monumenti storici.

Da aprile a settembre, Piel Island accoglie una miriade di visitatori. A Piel, possono prenotare una stanza alla locanda, guardare le foche e i tramonti davanti a una pinta di birra e visitare il castello in rovina, che è stato costruito da monaci affiliati alla vicina Abbazia di Furness. Insomma, se vi sentite pronti a vivere un’esperienza unica non vi resta che andare sul sito web di Piel Island e candidarvi per la posizione.

Articolo originale pubblicato il 24 Gennaio 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!