logo
Stai leggendo: Apre in Italia il primo Cinema con i Letti: Ecco Dove

Apre in Italia il primo Cinema con i Letti: Ecco Dove

È stato appena inaugurato e già si prepara a essere consacrato come il tempio innovativo e internazionale del cinema, dello spettacolo e della musica: stiamo parlando di Hart, salito alla ribalta delle cronache perché nella sala cinematografica, in luogo delle poltrone, si trovano... letti!
hart cinema coi letti
Fonte: Web

Non sappiamo voi, ma qui in redazione, chiacchierando della notizia, è uscito che molte di noi l’hanno sempre sognato. E quindi probabilmente sarà così anche per voi: un bel cinema, ampio, comodo ed elegante, in cui anziché file di poltrone – spesso scomode, diciamolo – ci siano dei soffici letti su cui adagiarsi.

Il nostro sogno – sarà il Natale – è finalmente diventato realtà. In realtà Hart – questo il nome della struttura sorta a Napoli in via Crispi 33 – non è un semplice cinema, è più un tempio. Un tempio in cui il cinema trova il suo perfetto connubio con la musica e, naturalmente, con il cibo, perché a chi non piace guardare un film sgranocchiando qualcosa? Tanto più che nel caso specifico quel “qualcosa” potrebbe essere una cena gourmet.

La sala è costituita da 110 sedute ultracomode, letti a tre piazze in prima fila e divani a due posti e ampie poltrone nelle file successive.

Hart è stato realizzato grazie a un investimento di 800mila euro volto al recupero della storica sala dell’Ambasciatori di cui sono stati conservati la boiserie e tutti gli elementi lignei, le porte, le cornici, le rifiniture in metallo ottonato e le mascherine: la forma a volta del soffitto a quadroni è stata recuperata.

A volere per primi Hart e a crederci fino in fondo, tanto da investirci una cifra non indifferente, sono stati gli imprenditori Luciano Stella, Sigfrido Caccese e Mariano Pierucci. Potremmo definirli dei veri e propri visionari dato che Hart non solo è innovativo e originale, ma ha un respiro internazionale – non a caso l’ispirazione è il “Paradise garage” di New York – artistico e futuristico quanto basta.

hart napoli
Fonte: Web

L’ambiente è stato totalmente rivoluzionato: accanto a letti e divani ci sono tavolini per poter poggiare i propri “snack” (che con quelli delle sale cinematografiche tradizionali nulla hanno a che vedere), poggiapiedi per giacche e borse.

Non solo cinema, appena sotto allo schermo è presente un grande palcoscenico in grado di ospitare concerti e spettacoli ma anche feste private, cene e serate burlesque oltre a musica di ogni tipo, dal jazz allo swing, dal rock al cantautorato con grandi nomi e giovani promesse.

Aperto da domenica 6 dicembre in anteprima, Hart ha proiettato per gli ospiti il trailer del film d’animazione “Gatta Cenerentola”, con gli spettatori comodamente sdraiati sul letto e muniti di cuffie. Nella sala adiacente, gli amanti dell’happy hour hanno invece potuto gustarsi l’aperitivo. In realtà il battesimo di Hart è stato celebrato lunedì 7 dicembre con il concerto dei Portico, una rock band in volo direttamente da Londra e ieri, martedì 8, i fortunati ospiti hanno potuto assistere alla proiezione esclusiva per la Campania di “Dio esiste e vive a Bruxelles” di Jaco Van Dormael, film campione europeo d’incassi.

Nell’idea dei tre imprenditori, Hart – che in olandese significa “cuore”, ma è pure un neologismo che contiene i termini inglesi “arte” e “terra” – vuol essere la risposta alla crisi generalizzata e nazionale delle monosale e al contempo una reazione al freddo anonimato delle sempre più diffuse multisale.

Investo in luoghi di cui mi piacerebbe essere spettatore – ha spiega l’imprenditore Luciano Stella a Repubblica -. Il locale nasce dalla volontà di rilanciare la mission principale dell’Ambasciatori in una chiave totalmente nuova e di multiprogrammazione. Vogliamo regalare al nostro pubblico proposte stimolanti ricreando un’atmosfera più intima, quasi casalinga, con la possibilità di bere e mangiare in sala. L’offerta si muove fra tradizione e innovazione, basso e alto, leggero e impegnato. Il pubblico è trasversale, una generazione offbeat libera da schemi e costrizioni del mercato.

Noi non vediamo l’ora di andarci. Magari ci berremo un paio di caffè, prima, onde evitare di addormentarci come a casa mentre guardiamo il film.

Di cinema così particolari (non solo con letti) ce ne sono diversi nel mondo, cosa ne dite di questi?