logo
Stai leggendo: IGyno, l’app per le donne nata da una storia d’amore

IGyno, l'app per le donne nata da una storia d'amore

IGyno è un'app per le donne, un ginecologo a portata di smartphone per chiedere consulti ginecologici, monitorare ciclo, stato di salute e, soprattutto, fare prevenzione. Ma dimenticatevi la fredda tecnologia, dietro a iGyno c'è una storia di amore che lancia un messaggio importante a noi donne: non dimentichiamoci mai la prevenzione.
App iGyno
Fonte: iGyno

iGyno è un’applicazione che assomiglia molto a un ginecologo (ed, effettivamente, ne racchiude in sé 95). Un’app – disponibile per Apple e per Android – creata da un uomo per le donne, attualmente in vetta alla classifica iTunes delle più scaricate in Italia, addirittura davanti a un’icona come Runtastic. Ma oggi non si parla solo di tecnologia.
Perché iGyno è un’applicazione nata da una storia d’amore. Quella tra un figlio e sua madre. Mirco Bettelini, veronese, è figlio unico. Lidia, sua madre, è una donna forte, dinamica, vegetariana convinta e salutista. “Non è mai stata male, una miracolo della natura – dice Mirco –, fino a che la sua grande forza non si è trasformata nella sua peggiore debolezza. Stava talmente bene che non ha mai ritenuto necessario fare prevenzione: quando le diagnosticarono un tumore al seno era troppo tardi e la metastasi già troppo diffusa”.

Dopo, per Mirco, è il dolore, forte, di chi ha perso uno degli affetti più importanti di una vita. Un dolore tanto grande da travolgere tutto, se non si riesce a dargli un senso. E Mirco un senso prova a darlo trasformando la sua esperienza in un qualcosa che possa essere utile a tutte le donne e, perché no, in qualche caso, salvar loro la vita. Ed ecco che nasce iGyno, l’app-ginecologo per fare prevenzione e monitorare la salute di noi donne.

Noi abbiamo scelto di provarla per voi, ma prima di entrare nel vivo dell’applicazione, vi lasciamo il messaggio che Mirco ci ha affidato, chiedendoci di farlo arrivare alle tante donne che seguono Roba da Donne: “Siate belle e forti, come Lidia, mia madre, ma non fate il suo errore: non trascurate mai la prevenzione”.

1. Cos’è iGyno: una carrellata sulle sue funzionalità

App iGyno
Fonte: iGyno

Diamo subito alcuni numeri: iGyno è un’applicazione italiana, tradotta in 8 lingue e diffusa in 151 Paesi. Attualmente è 1° nella graduatoria di iTunes dell’app più scaricate in Italia e nei primi 5 posti di Francia e Spagna, dopo essere stata per lungo tempo nella top ten USA.

Entriamo quindi nel vivo dell’applicazione iGyno. E, contrariamente a quanto si farebbe di solito, diciamo subito cosa non è, perché la sottoscritta per prima aveva fatto confusione pensando all’ennesima app – di cui sono pieni Apple, Google e Windows store – per monitorare il ciclo, giorni fertili e ovulazione. Ecco, iGyno non è questo, nel senso che ha anche questa funzionalità ma va ben oltre.

iGyno è una sorta di ginecologo a portata di smartphone e funziona pressapoco così: al di là del monitoraggio di quanto detto sopra e degli alert che ti aiutano a ricordare eventuali farmaci, integratori o l’applicazione di dispositivi (pillola anticoncezionale, multivitaminico, cerotto, etc.), tu inserisci in agenda anche tutta una serie di dati che parlano di te e raccontano come stai. Quali dati? L’elenco di ciò che potenzialmente possiamo indicare è lungo e ogni donna può scegliere di monitorare ciò che più le interessa: rapporti protetti e non, appetito, livello d’ansia, dolore addominali, perdite vaginali e tipologie, stitichezza o diarrea, insonnia, mal di testa, aumento di peso, sensibilità del seno, etc.).

Come gestisce l’app le informazioni? Come ci comunica Mirco: “Le applicazioni generalmente fanno una media che si limita a calcolare le informazioni del ciclo, dell’ovulazione e dei giorni fertili. L’algoritmo di iGyno, invece, non si basa su una media, ma è stato sviluppato con un’equipe di ginecologi che hanno richiesto di inserire fattori importanti per determinare quanto sopra e, più in generale, lo stato di saluto della donna”.
L’applicazione restituisce quindi questi dati elaborati in calendario e in due sezioni statistiche (grafici e schede), con possibilità di ricavarne report da mostrare al proprio medico. Ma non solo.

iGyno nasce come strumento di monitoraggio e prevenzione per le donne e alla prevenzione dedica un’intera sezione dell’app. Alert periodici – nei giorni ideali per svolgerla rispetto al ciclo –  segnalano l’importante appuntamento mensile con l’autopalpazione al seno, con tanto di legenda e video tutorial per guidarti in questo importante gesto di amore che, se diventa abitudine, può salvarci la vita. Infine, c’è una sezione dedicata ai consulti medici, dove possono essere fatte domande anonime ricevendo, entro un’ora (tempo medio di risposta: meno di 20 minuti), un consulto da uno dei 95 ginecologi che compongono lo staff iGyno.

2. Come funziona iGyno

App iGyno
Fonte. iGyno

Nonostante le molteplici funzioni, iGyno è facilissima da utilizzare. La schermata principale è composta da un fiore. Cliccando i suoi petali accediamo alle varie sezioni: calendario, scheda (per i report, trasferibili anche in pdf, così da condividerli, per esempio, con il medico), grafici (per le statistiche), prevenzione (tutorial  per la prevenzione), opzioni (per definire le notifiche che si vuole ricevere). Il centro del fiore lampeggiante – a breve anche su Android – permette di accedere a My iGyno e personalizzare la nostra home page (ne parliamo dopo).

Una nuvoletta in alto indica i giorni del ciclo. In basso a destra, un’icona lampeggiante ci introduce ai consulti ginecologici. Lo spazio in basso è quello dedicato alle notifiche.

3. iGyno: applicazione gratuita o a pagamento?

App iGyno
Fonte: iGyno

La notizia migliore è per i possessori di smartphone Android. Mentre su Apple Store, dove l’applicazione è scaricabile dal 2011, suo anno di nascita, il costo è di 0,99 € (comunque assolutamente accessibile), per il momento l’app è gratuita su Android, dove è appena stata rilasciata.

Il consiglio è quindi quello di affrettarsi a scaricarla, in questo secondo caso, visto che presto anche su Google Store sarà downloadabile a o,99 €. E per rispondere a una domanda che può sorgere: chi la scarica ora gratuitamente beneficerà dell’applicazione iGyno gratis e non dovrà pagare nessun canone successivamente.

L’altra funzionalità a pagamento è quella dei consulti medici che hanno un costo di 1,99 €. Un prezzo che può far storcere il naso a chi sceglie solo app totalmente gratuite, ma che è giustificato dal fatto che il consulto è personale, anonimo e prevede una risposta da parte di uno dei 95 ginecologi dello staff entro massimo un’ora (tempo medio: meno di 20 minuti). Ma approfondiamo proprio l’interessante questione dei consulti.

4. Consulto diretto con un team di ginecologi: risposta entro un’ora

App iGyno
Fonte: IGyno

Il consulto su iGyno è privato, l’utente non è tenuto a rilasciare nessun dato e, salvo che non scelga di presentarsi, assolutamente anonimo. A differenza di altri noti siti medici, tutte le richieste sono accolte ed evase in massimo un’ora di tempo (attualmente il tempo medio di risposta è inferiore ai 20 minuti) nell’arco della giornata (in alcuni casi si riceve risposta anche in notturna, ma per giornata intendiamo la giornata solare). La risposta da parte del ginecologo, ovviamente, non è anonima ma vengono indicati nome, cognome, indirizzo e codice di iscrizione all’albo del professionista.
“La scelta di creare uno staff di ginecologi da mettere a disposizione degli utenti – racconta Mirco – è nata dalla necessità di rispondere alle esigenze di coloro che, in assenza di problemi evidenti, scelgono di non rivolgersi a un medico per chiarire eventuali dubbi. Senza contare che la maggior parte di chi si rivolge al ginecologo, prima decide di navigare nel web e cercare una prima rassicurazione”.

Ma veniamo a una delle sezioni principali dell’applicazione: quella dedicata alla prevenzione.

5. La prevenzione con iGyno: alert per l’autopalpazione e video tutorial

App iGyno
Fonte: Web

Una volta impostati i nostri parametri, nel calendario vedremo comparire dei fiocchetti rosa che indicano i giorni ideali per l’autopalpazione del seno. A questo proposito, nell’apposita sezione prevenzione, un video tutorial ci spiega come effettuare correttamente l’autopalpazione e una legenda ci indica come valutare eventuali noduli o formazioni che dovessero emergere al nostro esame.

6. Una pillola al giorno… Per prevenire, per conoscersi, per emozionarsi

App iGyno
Fonte: iGyno

iGyno prevede di default la possibilità – eventualmente annullabile cliccando sul petalo Opzioni – di ricevere una pillola quotidiana: consigli per la prevenzione, informazioni utili per noi donne o, molto spesso, una frase per esaltare la nostra femminilità, per sorridere ed emozionarci.

7. iGyno for Men: per condividere le informazioni con il tuo partner

App iGyno
Fonte: iGyno

E siccome l’intimità per molte di noi è una questione da vivere in coppia, soprattutto se, per esempio, stiamo cercando un figlio, ecco che da qualche tempo a questa parte è arrivata una novità: iGyno for Men, ovvero la possibilità di condividere con il partner il proprio calendario. Basta accedere ad Opzioni, selezionare la funzionalità iGyno for Men e digitare la mail del proprio lui, che riceverà una notifica per scaricare gratuitamente un’applicazione pensata per l’uomo, tramite la quale avere accesso ai nostri segreti più intimi.

Un’altra novità è My iGyno, perché nessuna donna è uguale! Scopriamola insieme…

8. My iGyno, perché ogni donna è diversa e merita la sua app

App iGyno
Fonte: iGyno

Tappando sulla parte centrale e lampeggiante del fiore si accede a My iGyno, ovvero allo strumento che ci permette di definire la schermata iniziale della nostra applicazione. Perché nessuna donna è uguale e anche la stessa donna, a seconda dei momenti della sua vita, ha necessità diverse. Per esempio: chi di noi sta cercando una gravidanza o, al contrario, la vuole evitare vorrà vedere dei dati, chi sta monitorando alcuni aspetti della sua salute ne visualizzerà altri, chi utilizza l’app solo per prevenzione vorrà ricevere solo alcune informazioni, etc. Qui è dove possiamo impostare cosa vogliamo vedere.

9. iGyno vuole diventare grande: progetti e possibili sviluppi futuri

App iGyno
Fonte: iGyno

Nella nostra esplorazione delle funzionalità di iGyno ci fermiamo qui. Ma a non fermarsi è Mirco che, nel frattempo, ha messo a punto un termometro, attualmente allo stato di prototipo, collegato in bluetooth all’applicazione con il quale si propone di integrare nell’app il metodo sintotermico, utilizzato dalle coppie nella ricerca della gravidanza o come metodo anticoncezionale.

E poi c’è il sogno… Creare un ospedale virtuale, dove estendere la gestione dei consulti con risposta entro un’ora a tutte le specializzazioni.  Vorrei fosse un servizio gratuito, in grado di rispondere alle esigenze di tutti quei codici bianchi che oggi intasano i pronto soccorso di tutta Italia, forse  perché non sempre trovano risposte in tempi brevi ai loro malesseri, ai loro dubbi e alle loro paure. Per farlo, però, servono molto più di 95 medici e dovrebbe essere un’azione che parte dal pubblico. Io ho la tecnologia e la metto al servizio”.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...