logo
Stai leggendo: IKEA ritira questa sdraio. Se ce l’hai devi portarla indietro. Rischio infortuni

IKEA ritira questa sdraio. Se ce l'hai devi portarla indietro. Rischio infortuni

Dopo alcune segnalazioni di infortuni, IKEA richiama questo prodotto.

Chi di noi non ha in casa almeno uno (molti di più!) prodotti IKEA?
Il colosso svedese dell’arredamento ha fatto del design a prezzi accessibili un must cui nessuno sa resistere. Ma non solo. Da sempre l’azienda è impegnata nel garantire una politica etica che passa per la sostenibilità ambientale, ma anche la sicurezza. Per questo non stupisce il nuovo richiamo prodotto diramato dall’azienda a livello mondiale. Stavolta Ikea ritira la sdraio modello MYSINGSÖ e chiede ai clienti che l’hanno acquistata di riconsegnarla in un qualsiasi negozio, dove riceveranno il rimborso o la possibilità di sostituire la sdraio con la nuova versione rivista (disponibile da febbraio 2017).

Alla base del richiamo, come spiegato nel comunicato IKEA

IKEA ha ricevuto cinque segnalazioni di incidenti in cui la sdraio MYSINGSÖ è crollata durante l’uso perché non era stata rimontata correttamente. Tutti e cinque gli incidenti hanno provocato lesioni alle dita e hanno richiesto cure mediche. Gli incidenti segnalati si sono verificati in Finlandia, Germania, Stati Uniti, Danimarca e Australia.

Il problema sarebbe, ancora una volta, a monte, come indicato sempre nella nota

Dopo aver lavato la parte in tessuto, c’è il rischio di rimontare la sdraio in modo scorretto provocando così un rischio di caduta o di schiacciamento delle dita.

In ogni caso, presto arriverà la nuova sdraio MYSINGSÖ, con un design rivisto per offrire maggiore sicurezza agli amanti del relax.

La nuova versione della sdraio sarà disponibile nei negozi IKEA e sul sito a partire da febbraio 2017.

“Ancora una volta”, si diceva parlando delle cause del problema di sicurezza, in quanto errori di montaggio e di fissaggio erano anche alla base di un ritiro prodotto IKEA sul mercato americano decisamente più clamoroso, ovvero quello della nota e diffusissima cassettiera MALM che, però, in quel caso, avrebbe causato la morte di 6 bambini.

Allora, però, le cassettiere MALM non furono ritirate dal mercato italiano per le ragioni espresse dall’azienda in questo comunicato.

Ben diverso, in ogni caso, il ritiro della sdraio.
Di seguito, ecco altri prodotti Ikea che sono stati oggetti di richiamo

Va precisato che in casi come questi, di richiamo di prodotto da parte dell’azienda e quindi per motivi non legati al cliente, la sostituzione e il rimborso vengono garantiti anche in assenza di ricevuta o scontrino fiscale.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...