Una donna, neomamma, di soli 30 anni era stata dimessa dal pronto soccorso il 6 giugno. Era lì per curare una normale ansia, ma ha continuato a sentirsi male. Venerdì scorso, dopo circa una ventina di giorni dal suo rilascio, si è recata dunque dal medico di famiglia per incessanti malesseri. Poco dopo è morta per arresto cardiaco. 

Sul caso ora indagano i carabinieri che hanno raccolto la documentazione della famiglia. La procura di Alba ha disposto l’autopsia e dall’ospedale hanno già avvisato un’indagine interna per verificarne eventuali responsabilità dei medici che l’hanno visitata, e dimessa, ad inizio giugno. 
Il convivente della donna e i suoi familiari hanno detto di avere intenzione di aspettare il referto del medico legale prima di sporgere eventualmente denuncia.

Articolo originale pubblicato il 2 Luglio 2013

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!