logo
Stai leggendo: Kim Kardashian dopo il Secondo Parto Mangia la sua Placenta, Ecco Perché

Kim Kardashian dopo il Secondo Parto Mangia la sua Placenta, Ecco Perché

Ormai lo sappiamo: in qualsiasi moda spopoli tra le celebrità d'oltreoceano c'è lo zampino o l'adesione convinta di Kim Kardashian. Che non poteva essere da meno anche per quanto riguarda la "placentofagia": mamma Kim, dopo il parto del secondogenito Saint, sta assumendo la sua placenta essiccata e refrigerata sotto forma di pratiche pillole...
kim kardashian mangia sua placenta
Fonte: Web

La onnipresente Kim Kardashian non poteva naturalmente sottrarsi a una delle ultime mode delle celebrities d’Oltreoceano: mangiare la placenta dopo aver dato alla luce un bambino. Un trend molto discusso – oltre che per stomaci forti – e addirittura criticato da alcuni studi scientifici che non solo non rivelerebbero alcun beneficio nella pratica, ma anzi ne sottolineerebbero i rischi.

Come sia come non sia, tra le più attive sostenitrici di questa discutibile tendenza c’è proprio la nostra Kim – mamma del suo secondogenito Saint da pochi giorni – che ha fatto congelare la sua placenta essiccata così da poterla assumere sotto forma di pillole. La mamma 35enne ha rivelato infatti sul suo sito che per prevenire la depressione post partum intende mangiare la placenta: la pratica è nota anche come placentofagia, attività di cui la scienza dà le prime segnalazioni a partire dagli anni Settanta. Gli esperti avevano osservato che praticamente tutti i mammiferi, uomo escluso, mangiavano la loro placenta dopo il parto. Da lì la convinzione in voga tra alcune star che si dovesse trattare per forza di un’abitudine naturale e “salutare” da riscoprire, là dove a fare da “madrine” alla diffusione del trend, oltre alla sorelle Kardashian, sono state attrici come January Jones o Alicia Silverston.

Tornando a Kim Kardashian, la stessa aveva scritto:

Sto facendo refrigerare la placenta essiccata per poterla assumere sotto forma di pillole e non cotta come una bistecca (cosa che comunque alcune persone fanno).

La mia esperienza con l’assunzione della mia placenta è disponibile sulla mia app!

E ancora:

Ho ottenuto grandi risultati, mi sento piena di energia e non ho alcun segno di depressione. Devo assolutamente farlo ancora. Ogni volta che prendo una pillola, sento un’ondata di energia che mi assale e mi sento davvero bene e sana. Lo raccomando a chiunque: prendetelo in considerazione!

Sono tutte dichiarazioni che Kim ha pubblicato su Kim Kardashian West:

Non volevo assolutamente cadere nella depressione post partum e ho pensato che non avrei sbagliato assumendo pillole fatte dei miei stessi ormoni, create da me, per me. Ho iniziato facendo ricerche e ho letto di moltissime madri che si sentivano nello stesso modo e hanno dichiarato che il processo di “guarigione” generale diventa molto più rapido e semplice. Io ho ottenuto grandi risultati, mi sento piena di energia senza alcun segno di depressione.

Kim e Kayne in realtà hanno deciso che Saint rimarrà l’ultimo arrivato nella loro famiglia dopo che i medici hanno sconsigliato a Kim di avere altri figli perché potrebbe incorrere nel rischio di placenta accreta (la placenta aderisce alle pareti dell’utero e può diventare pericoloso).

Tornando alla placentofagia, una ricerca della Northwestern University pubblicata sugli Archives of Women’s Mental Health evidenzia che non ci sono prove a sostegno dei benefici dell’ingestione di placenta, sotto nessun punto di vista. Anzi: la placenta è un organo-filtro che, tra le altre cose, protegge il feto da tossine e inquinanti, pertanto mangiare la placenta potrebbe addirittura essere dannoso, tanto per la madre, quanto per il piccolo se viene allattato al seno. Non bastasse, la conservazione e la preparazione della placenta non sono regolamentate: di fatto, quindi, le donne fanno un po’ da sé e non si basano su dati medici ma su passaparola e testimonianze web.

Voi che ne pensate, amiche? Conoscete qualche donna che abbia mangiato la sua placenta dopo il parto?