logo
Stai leggendo: La ragazza con la Leica di Janeczek vince il Premio Strega

La ragazza con la Leica di Janeczek vince il Premio Strega

La ragazza con la Leica vince il Premio Strega 2018, Janeczek racconta la vita della fotografa Gerda Taro, l'amore con Capa e la vita nella Parigi anni Trenta.
La ragazza con la Leica di Janeczek vince il Premio Strega

Helena Janeczek, nata a Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da oltre trent’anni e quest’anno conquista il Premio Strega con il libro La ragazza con la Leica. Biografia, romanzo storico, romanzo sentimentale? La ragazza con la leica è tutte queste cose e, forse, qualcosa di più: è il racconto di un gruppo di esuli ebrei a Parigi, idealisti che vedono nella Resistenza Spagnola il nuovo che avanza. È la storia di una fotografa di guerra (la cui carriera è stata offuscata dal più noto Robert Capa, suo fidanzato) che muore a 27 anni su un campo di battaglia.

La vittoria del Premio Strega va così al libro, quasi fotografico tra messe a fuoco e diverse prospettive, che racconta la vita di Gerda, eroina antifascista, che ha fotografato la gioia di vivere nella Parigi degli anni Trenta.

Avvincente, tenero, dissacrante, La ragazza con la Leica è anche una riflessione antiretorica, oggi quanto mai attuale e necessaria, sull’antifascismo e sulle scelte di militanza di una generazione di ragazzi pieni di talento e affamati di vita. Attraverso Gerda, i suoi amici, Janeczek fa molto riflettere sul deserto presente.

Su Facebook l’autrice Helena Janeczek a commento della vittoria scrive:

Anche oggi! Ma con una nota stregata in più.

ps. sono sveglia per l’emozione ma non riesco molto a interagire. Portate pazienza che domani mi ripiglio.

Come da tradizione il secondo spoglio dei voti e la proclamazione del vincitore si è tenuto al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. L’ultima votazione è la somma dei voti elettronici e delle schede cartacee ha portato alla vittoria il romanzo di Helena Janeczek, La ragazza con la Leica, (Guanda) con 196 voti. Seguono Marco Balzano con Resto qui, (Einaudi), 144 voti; Sandra Petrignani con La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg, (Neri Pozza) con 101 voti; Carlo D’Amicis con Il gioco, (Mondadori) con 57 voti; e Lia Levi con Questa sera è già domani, (Edizioni e/o) con 55 voti; per un totale di 554 voti espressi.