Lady Gaga, 35 anni, interpreta Patrizia Reggiani, meglio conosciuta come Patrizia Gucci, nel nuovo attesissimo film House of Gucci. L’attrice a Vogue ha detto quanto il film abbia avuto un forte impatto sulla sua vita.

Certamente, la responsabilità di interpretare una così ambigua e complicata figura, quale è Patrizia Gucci, ha già il suo bel peso, tanto che Lady Gaga ha ammesso che la preparazione del personaggio le ha richiesto grandi sforzi a livello psicologico.

Ho avuto qualche difficoltà psicologica a un certo punto, verso la fine delle riprese. Ho vissuto come lei per un anno e mezzo, vivevo e parlavo come lei, ho parlato con il suo accento per nove mesi“, ha dichiarato l’attrice.

Lady Gaga si è immersa totalmente nel personaggio per più di un anno, al punto che o era sul set o era in albergo a ripassare le parti, e quando usciva entrava in agitazione. “Non facevo una passeggiata da circa due mesi e quando sono uscita sono andata nel panico. Pensavo di essere sul set del film“, ha commentato.

Patrizia, soprannominata “la Vedova Nera” è stata condannata a 29 anni per aver ingaggiato il sicario che ha ucciso il suo ex marito, Maurizio Gucci.

Gaga ha confessato di non aver mai parlato con la vera Patrizia Gucci, tanto era immersa nel personaggio. La stessa Patrizia Gucci si è lamentata con la stampa italiana affermando di essere offesa del fatto che Lady Gaga la interpreti nel film di Ridley Scott senza nemmeno parlarle o chiederle consigli.

Lady Gaga ha spiegato di non aver voluto distrazioni, il suo scopo era studiare la figura di Patrizia Gucci con uno spirito sincero e indagatore, solo così poteva renderle giustizia.

Nessuno mi avrebbe detto chi fosse Patrizia Gucci, nemmeno Patrizia Gucci“, ha concluso l’attrice.

Essere Lady Gaga in una società che cerca di cambiarti

Lady Gaga ha anche ammesso che interpretare questo ruolo le ha fatto pensare ai suoi antenati in Italia.

Pensavo a cosa dovevano fare per permettermi di avere una vita migliore. Volevo solo renderli orgogliosi“, ha dichiarato Gaga.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!