logo
Stai leggendo: Lexxie: “Prima mi Nascondevo dietro al Trucco, ora so ciò che mi Rende Unica”

Lexxie: "Prima mi Nascondevo dietro al Trucco, ora so ciò che mi Rende Unica"

Lexxie Harford è una ragazza 23enne, con una voglia rosso-violacea sul viso. Dopo anni di imbarazzo passate a coprirla con il trucco, oggi non ha più paura e la mostra con orgoglio: "Ora so che è ciò che mi rende unica".
lexxie hartford
Fonte: abcnews.go.com

Nell’infanzia, e con maggiore intensità nell’adolescenza, la maggior parte di noi ha sofferto per difetti o caratteristiche che ci facevano sentire diverse dagli altri, non accettate e inaccettabili. A volte si trattava di imperfezioni visibili solo a noi o quasi, altre volte di peculiarità effettivamente evidenti. Esaltate ulteriormente, sin dalla più tenera età, dagli sguardi di scherno e da sarcastiche battute altrui. È precisamente quando è accaduto a Lexxie Harford, una bella ragazza inglese oggi 23enne il cui viso, da sempre, è coperto per metà da un angioma – la cosiddetta “voglia” – di colore rosso-violaceo.

Lexxie si è accorta all’età di 9 anni di essere diversa dagli altri. E, come da copione, negli anni dell’adolescenza tutto è ulteriormente peggiorato: pacchi di cerone e fondotinta per cercare di nascondere la sua “macchia”. Oggi, a poco più di vent’anni, Lexxie sa convivere con quella caratteristica che la rende unica. Come ha fatto? Semplicemente per una coincidenza sbagliata che si è trasformata per Lexxie in una fortuna.

lexxie harford
Fonte: dailymail.co.uk

La giovane ha condiviso per sbaglio un’immagine del suo volto sul social network Imgur. Quella foto è stata visualizzata centinaia di migliaia di volte e Lexxie ha trovato il coraggio per raccontare la sua storia. Che sta ora rimbalzando sui social e sulle testate giornalistiche di tutto il mondo, da Abc News al Daily Mail passando per il Mirror.

Ciò che mi è capitato è incredibile – ha riferito Lexxie, che ha spiegato anche di avere un occhio verde e uno blu, ai giornalisti di Abc News -, ho sempre desiderato far conoscere questo mio ‘mondo’, ma non ho mai saputo esattamente come fare. Ma adesso so che, d’ora in poi, ogni volta che le persone che hanno visto le mie immagini guarderanno una persona con una voglia simile alla mia si ricorderanno di quelle immagini, sapranno a cosa sono dinanzi e non avranno paura. So bene che a volte la gente rimane turbata e quindi capisco il motivo per cui chi ha delle voglie tende a volerle coprire. C’è anche chi decide di sottoporsi a interventi al laser per la rimozione: non riesco a pensare che sia sbagliato. Ognuno deve fare ciò che lo fa sentire maggiormente a suo agio con il suo corpo. Io ora mi sento a mio agio con il mio.

Quella di Imgur non sembra una favoletta apparecchiata ad hoc per intenerire e commuovere.

Non avevo mai usato Imgur, non credevo che le foto fossero pubbliche, ha spiegato Lexxie stessa in un post.

lexxie harford
Fonte: dailymail.co.uk

Ma quella foto messa lì in modalità pubblica ha iniziato a fare il giro del mondo e a suscitare commenti e domande da ogni dove, ai quali Lexxie ha cercato di rispondere nel modo più sincero possibile. Alcuni chiedono se si tratti di una cicatrice, ma la ragazza non la reputa una cosa offensiva. Anzi: ora sa che quella “voglia” è ciò che la rende unica. 

Non mi sento più a disagio. A dirla tutta, mi piaccio molto. 

Lexxie Harford era stata invitata a partecipare a un programma tv di quelli anglosassoni, una trasmissione dal titolo quanto meno opinabile: Too ugly to love, ossia “Troppo brutti per l’amore”. Certo, forse l’intento del programma – raccontare le difficoltà che i single affetti da malattie o disabilità incontrano quando cercando di trovare un partner –  può essere anche buono. Ma quel titolo, a nostro avviso, non si può proprio né vedere né sentire. 

Le persone che hanno una voglia e si accettano per quello che sono non hanno bisogno di partecipare a questi programmi,

ha spiegato Lexxie. E noi siamo dalla sua parte, così come lo sono i commenti degli utenti che le dicono “Sei molto attraente, con o senza voglia”.

lexxie harford
Fonte: dailymail.co.uk