Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, in arte “Il Volo”, sono in questi giorni sulla bocca di tutti: dopo la loro vittoria alla 65° edizione del Festival di Sanremo con la canzone “Grande amore”, il loro successo a livello nazionale ha raggiunto l’apice.

Ma la loro notorietà era già ben consolidata prima di raggiungere il palco dell’Ariston, soprattutto all’estero: stando al settimanale Oggi, i loro guadagni per un concerto raggiungevano fino a un milione di euro (tra i 150 mila e i 499 mila negli Usa, dai 500 mila al milione di euro fuori da questi).

Cifre davvero impressionanti che i tre giovani tenori, lanciati dal programma “Ti lascio una canzone” condotto da Antonella Clerici e prodotto da Roberto Cenci, che nelle scorse giornate ha rinfacciato a Il Volo di non averlo ringraziato nemmeno in privato per averli lanciati nel mondo dello spettacolo  (e che ha portato il manager Luca Torpedine a dire che un’affermazione del genere è fatta solo per sfruttare il successo dei tre, visto che il signor Cenci non si fa sentire da 4 anni), spendono in abiti costosi e belle auto.

Per esempio Piero ha comprato una Mini Cooper con i vetri oscurati, Ignazio una Mini color puffo e Gianluca Ginoble ha regalato una Bmw 320 ai suoi familiari; ma nonostante questi “sfizi” i tre giovani restano con i piedi per terra, grazie all’educazione che le loro famiglie hanno saputo dargli: infatti i primi guadagni sono serviti proprio per aiutare i loro familiari.

Un’altra passione dei tre è quella della palestra (per restare in forma i ragazzi fanno 35 minuti di tapis roulant, 60 addominali e 30 flessioni) che si mescola ad attività che ogni ragazzo della loro età pratica, come giocare alla Playstation o andare al pub.
Pare che a questi ragazzi non manchi nulla… se non proprio l’amore che hanno cantato a Sanremo! Forse sarà per colpa dei troppi impegni o per i viaggi intorno al mondo a fare concerti, ma i tre non hanno ancora trovato l’anima gemella.
Che dopo lo stratosferico successo di Sanremo sia la volta buona?

Articolo originale pubblicato il 20 Febbraio 2015

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!