Loretta Goggi dice addio al mondo dei social network. Perché? Beh, semplice e comprensibile: non vuole più leggere i commenti degli hater. Dopo l’esibizione sul palco dei Seat Music Award le sono piovuti addosso moltissimi commenti negativi e maligni, tanto che la cantante ha preso la decisione di lasciare il web. Sul palco dell’Arena di Verona era salita, il 10 settembre 2021, per ricevere un riconoscimento per i 40 anni di Maledetta Primavera. Aveva cantato questa canzone proprio nel 1981 a Sanremo.

Loretta Goggi, quell'amore più forte della morte

Le critiche e le offese hanno riguardato la scelta di cantare in playback, l’abbigliamento dell’artista, il suo make-up e c’è stato anche chi ha insinuato che la cantante avesse fatto uso e abuso della chirurgia plastica. Loretta non ha retto a tanta cattiveria gratuita e ha scritto un lungo post sulla sua pagina ufficiale di Facebook, prima di abbandonarla definitivamente. L’artista ha iniziato ringraziando tutti i suoi fan che l’hanno amata e seguita per 61 anni. Poi il duro sfogo:

“Oggi, oltre alla gratitudine, vorrei parlarvi del rammarico che provo nel leggere commenti, anche sul mio sito ufficiale, di una cattiveria, un’arroganza, una gratuità indescrivibili, tali da costringere il mio staff a cancellarne alcuni e la cosa non mi piace, però l’educazione ha un limite e il mio sito non deve dare spazio a certi signori”.

Nel messaggio si percepisce tutto il suo rammarico e la sua delusione per non essere riuscita a godere appieno di un momento così importante della sua carriera. La cantante non fa un elenco degli insulti ricevuti ma tocca una per una le tematiche che gli hater hanno usato contro di lei. Tra tutte la cosa che la rende più triste sono le donne che l’hanno criticata:

“Non scenderò oltre al livello dei leoni e ciò che più fa tristezza, delle leonesse (alla faccia della solidarietà femminile!) della tastiera, sono già andata oltre il mio stile. Ho deciso di allontanarmi definitivamente dai Social e dai relativi insulti che oltre a ledere la libertà di chiunque su come desideri vestirsi, pettinarsi o truccarsi (e guardando bene le foto dei profili di chi li manda forse dovrebbe solo spolverare il suo specchio, sempre che ne abbia uno in casa, ma dubito), offendono il comune senso del buon gusto! Non lo faccio solo per me, che sono una “tosta”, ma per tutte le donne e gli uomini che subiscono il body shaming”.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!