Sono passati 30 anni dallo storico Oro del Dream Team alle Olimpiadi di Barcellona. Ospite da Fabio Fazio a Che tempo che fa, la leggenda del basket, Magic Johnson, ha ripercorso la sua gloriosa carriera, raccontando anche la sua lotta contro l’HIV. Nel 1991, quando nessuno ne era a conoscenza, Earvin Johnson Jr. – vero nome del numero 32 dei Lakers – contrasse il virus, la “partita più difficile della sua vita“.

Il giorno in cui il mondo capì che l’AIDS colpisce tutti, non solo i gay

In collegamento video con la trasmissione, il cestista ha dichiarato:

31 anni fa ho annunciato di avere l’Hiv. C’era discriminazione, le cure non erano adeguate, le medicine inadatte. Siamo riusciti a migliorare molte cose nella lotta contro l’HIV: abbiamo fornito alloggi, interrotto discriminazione, razzismo. Non solo in America, ma in tutto il mondo. E credo che oggi vada molto meglio.

Per contrastare la discriminazione, infatti, l’atleta ha dato vita alla Magic Johnson Foundation, per raccogliere fondi per la lotta contro il virus e per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione e la cura.

La sua testimonianza negli Anni ’90 aveva contribuito ampiamente a spazzare via ogni dubbio circa la trasmissione del virus tra persone eterosessuali. Negli anni precedenti, infatti, aveva preso piede l’idea che il virus colpisse soltanto le persone omosessuali, tanto che l’opinione pubblica se ne era convinta, generando stigma e discriminazione.

Magic Johnson è divenuto padre per la prima volta nel febbraio 1981 con la nascita di Andre, figlio avuto con Melissa Mitchell. Nel 1991 si è sposato con Cookie Kelly. L’anno successivo la coppia ha dato alla luce Earvin IIII, mentre nel 1995 ha adottato una bambina di nome Elisa.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!