Mascherina: quando e dove sarà obbligatorio indossarla

Fase 3 dell’emergenza coronavirus. Le mascherine saranno obbligatorie anche all’aperto? La decisione Regione per Regione.

Da oggi 3 giugno è iniziata la Fase 3 dell’emergenza coronavirus, gli esperti e i governatori continuano a invitare i cittadini a non abbassare la guardia. Ma cosa cambierà da oggi? Quando e dove è obbligatorio indossare la mascherina?

In questa nuova fase, dopo un lungo periodo di lockdown legato all’emergenza coronavirus, riapriranno i confini tra le Regioni e potremo circolare sul territorio italiano senza l’autocertificazione. Inoltre da oggi riapriranno le frontiere dell’Unione Europea senza l’obbligo di quarantena, in generale torneremo ad avere più libertà soprattutto negli spostamenti. Ma allo stesso tempo rimarranno le norme anti-contagio come il distanziamento sociale, il divieto di assembramenti e l’uso della mascherina.

Alcune Regioni hanno introdotto delle norme più restrittive, ad esempio in Veneto era obbligatorio indossarla anche all’aperto, da pochi giorni il Governatore della Regione ha posto fine a quest’obbligo ma di continuare ad indossarla nei luoghi pubblici.

Cosa non si potrà ancora fare dal 3 giugno: tutto ciò che sarà vietato

La mascherina resta obbligatoria in tutto il territorio nazionale nei luoghi chiusi, in tutte quelle situazioni in cui non si potrà garantire il distanziamento di almeno un metro tra una persona e l’altra e sui mezzi pubblici.

Anche in auto si dovrà rispettare il distanziamento sociale di almeno un metro. Se si viaggia con non conviventi, si potrà farlo solo in due e con il passeggero seduto dietro nel posto opposto a quello del guidatore. Entrambi dovranno indossare la mascherina. In tutte le Regioni le mascherine devono essere indossate nei bar, nei ristoranti, nei negozi e negli uffici.

In Lombardia fino al 14 giugno resta l’obbligo di indossare la mascherina anche solo per camminare in strada, stesso obbligo rimane in Trentino, in Friuli Venezia Giulia, in Campania e in Liguria, così come Sicilia e in Sardegna. In queste Regioni resta l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto fino a data da stabilire e si consente di svolgere attività fisica all’aperto senza indossare le mascherine a condizione che si mantenga più di un metro di distanza dagli altri.

Articolo originale pubblicato il 3 Giugno 2020

La discussione continua nel gruppo privato!