Il potente video di Meghan Markle al Vax Live: "Vaccini per tutti e aiuti alle donne"

Meghan Markle torna in video per il Vax Live (mentre il marito Harry è sul palco dell'evento) e parla di due degli argomenti che più le stanno a cuore: le difficoltà delle donne colpite dalla pandemia e la necessità di una distribuzione più equa dei vaccini.

È tornata sullo schermo a distanza di circa due mesi dall’intervista bomba rilasciata assieme al marito a Oprah Winfrey: stavolta però Meghan Markle, ormai quasi giunta al termine della sua seconda gravidanza, è ricomparsa in video per parlare dei temi che più le stanno a cuore, femminismo e salute pubblica.

"Eravamo in trappola": la verità di Harry e Meghan e la reazione della Regina

Lo ha fatto in un messaggio pre-registrato mandato in onda durante il Vax Live, mega evento che ha riunito sul palco vari artisti per chiedere una più equa distribuzione mondiale dei vaccini contro il Covid-19.

Da Jennifer Lopez a Selena Gomez, passando per la fresca vincitrice dell’Oscar H.E.R., il maxi concerto si è svolto a Los Angeles il tre maggio ma è stato trasmesso su YouTube solo l’8; come detto, anche Harry e Meghan, da presidenti della campagna Global Citizen che ha sponsorizzato l’evento, hanno voluto partecipare a modo loro, lui presenziando al concerto e tenendo un discorso da standing ovation, lei attraverso una clip registrata.

Ci siamo riuniti stasera perché la strada da percorrere sta diventando più brillante – ha detto Markle – Ma servirà l’impegno di ognuno di noi per trovare la strada da percorrere. In qualità di presidenti della campagna di Vax Live, io e mio marito riteniamo fondamentale che il nostro intervento dia priorità alla salute, alla sicurezza e al successo di tutti, in particolare alle donne che sono state colpite in modo sproporzionato da questa pandemia.

Con l’incremento della violenza di genere, il carico domestico aumentato e nuovi ostacoli, i progressi fatti sono andati perduti, riportando indietro i discorsi sulla gender equality.

Le donne, e in particolare le donne nere, hanno visto spazzare via una generazione di guadagni economici. Dall’inizio della pandemia, quasi cinque milioni e mezzo di donne hanno perso il lavoro negli Stati Uniti e si prevede che altre 47 milioni di donne in tutto il mondo stiano per scivolare nella povertà estrema.

Ma se noi lavoriamo insieme per portare i vaccini in ogni paese e continente, insistendo per avere una distribuzione equa e un prezzo equo, assicurandoci che i governi di tutto il mondo donino i loro vaccini aggiuntivi ai paesi bisognosi, allora potremo iniziare a ricostruire il sistema.

Non solamente per tornare al punto in cui eravamo prima, ma anche per andare oltre e far avanzare rapidamente le condizioni, le opportunità e la mobilità per le donne dappertutto.

La Duchessa di Sussex ha poi rivolto un pensiero alla bambina che sta per avere.

Io e mio marito siamo entusiasti all’idea di accogliere presto una figlia. È un sentimento di gioia che condividiamo con milioni di altre famiglie in tutto il mondo. Quando pensiamo a lei, pensiamo a tutte le giovani donne e ragazze di tutto il mondo che devono ricevere la capacità e il supporto per portarci avanti. La loro futura leadership dipende dalle decisioni che prendiamo e dalle azioni che intraprendiamo ora per consentire a tutti noi  di avere un domani pieno di successo, equo ed empatico. Vogliamo essere certi che, una volta cominciata la ripresa, ci riprenderemo più forti di prima. Che mentre ricostruiremo, ricostruiremo insieme. Grazie.

Significativo, come detto, anche il discorso pronunciato da Harry sul palco di Los Angeles:

Siamo in un momento decisivo nella lotta globale contro il Covid. Questa sera è una celebrazione di ognuno di voi qui, i lavoratori in prima linea vaccinati tra il pubblico e i milioni di eroi in prima linea in tutto il mondo. Avete trascorso l’ultimo anno combattendo coraggiosamente e disinteressatamente per proteggerci tutti. Ci avete servito e vi siete sacrificati, vi siete messi in pericolo con coraggio, conoscendo i rischi. Vi dobbiamo un’incredibile e profonda gratitudine, grazie – ha esordito il secondogenito di Lady D. – Ma ci siamo uniti anche perché questa pandemia non può finire se non agiamo collettivamente, con un impegno senza precedenti per la nostra umanità. Il vaccino deve essere distribuito a tutti ovunque. Non possiamo riposare o riprenderci veramente finché non ci sarà un’equa distribuzione in ogni angolo del mondo. La missione che abbiamo di fronte è una missione che non possiamo fallire, ed è di questo che parliamo stasera. Il virus non rispetta i confini e l’accesso al vaccino non può essere determinato dalla geografia. Deve essere accettato come un diritto fondamentale per tutti, e questo è il nostro punto di partenza.

Nessuno di noi dovrebbe sentirsi a proprio agio nel pensare che potremmo stare bene quando tanti altri stanno soffrendo. In realtà, e specialmente con questa pandemia, quando qualcuno soffre, soffriamo tutti. Dobbiamo guardare oltre noi stessi con empatia e compassione per coloro che conosciamo. Dobbiamo sollevare tutta l’umanità e assicurarci che nessuna persona o comunità venga lasciata indietro. Quello che facciamo in questo momento rimarrà nella storia e stasera siamo solidali con i milioni di famiglie in tutta l’India che stanno combattendo una seconda ondata devastante.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!