logo
Stai leggendo: Le 14 Scene Improvvisate (e ben riuscite) nella Storia del Cinema

Le 14 Scene Improvvisate (e ben riuscite) nella Storia del Cinema

“Stai parlando con me?”. O ancora “Buona fortuna, bambina”. Avete riconosciuto queste celebri frasi tratte da film cult? Lo sapevate che queste battute, come tante altre, non erano scritte nel copione? Ecco quali sono le più famose scene nella storia del cinema che rimarranno immortali grazie all'improvvisazione degli attori!
Fonte: Web
Fonte: Web

Avete presente la famosa scena di “Full Metal Jacket” in cui il crudele sergente istruttore Hartman vomita insulti ai soldati nel dormitorio? E se vi dicessimo che era improvvisata? Ci sono grandissimi film che si sono cristallizzati nella storia del cinema  grazie a frasi, espressioni e gesti che non erano scritti nella sceneggiatura ma che sono nati spontaneamente dalla fantasia degli attori.

Ebbene sì, spesso sono proprio le improvvisazioni di attori talentuosi a fare la differenza in un film e a decretarne il successo. Merito anche del regista che riesce a cogliere la genialità nelle battute improvvisate dagli interpreti, che spesso si calano a tal punto nel personaggio da diventare così credibili da sembrare autentici.

E voi sapete quali scene improvvisate sono diventate un cult della storia dei film? Eccone 14 che le più appassionate di cinema hanno sicuramente amato!

1. Il Monologo di “Full Metal Jacket”

Fonte: Full Metal Jacket
Fonte: Full Metal Jacket

L’abbiamo appena menzionata: la scena in cui il sergente Hartman insulta pesantemente i soldati nel dormitorio del film “Full Metal Jacket”. Qui l’attore Lee Ermery, ex veterano della guerra del Vietnam, fu scelto per la parte proprio per questa sua abilità nell’inventare le più scurrili e fantasiose offese a comando. Un monologo improvvisato che è rimasto una perla (seppur un po’ rozza) della storia del cinema!

2. “Stai parlando con me?” in “Taxi Driver”

Fonte: Taxi Driver
Fonte: Taxi Driver

Una delle scene più famose di “Taxi Driver” è quella in cui Robert De Niro, guardandosi davanti allo specchio, si apostrofa: “Stai parlando con me?”. Questa frase nasce dal talento e dall’improvvisazione del grande De Niro ed è diventata una battuta iconica diffusa nel linguaggio comune.

3. Il finto orgasmo in “Harry Ti Presento Sally”

Fonte: Harry ti presento Sally
Fonte: Harry ti presento Sally

Una delle scene più divertenti e conosciute dalle donne di tutto il mondo: il finto orgasmo di Meg Ryan in “Harry ti presento Sally”. Non ci crederete, ma Meg nel ristorante avrebbe dovuto soltanto parlare con l’altro protagonista, Billy Cristal, di come le donne siano brave a fingere gli orgasmi. Invece, tac, lampo di genio della Ryan: improvvisare un finto orgasmo così appassionato da renderlo una scena cult del cinema!

4. “Singing in the rain” in “Arancia Meccanica”

Fonte: Arancia Meccanica
Fonte: Arancia Meccanica

La scena dello stupro in “Arancia meccanica” è di una violenza quasi surreale e non sarebbe stata così efficace se Malcom McDowell non avesse avuto il colpo di genio di mettersi a cantare “Singing in the rain”. La scena sul copione non convinceva il grande regista Kubrick ma così improvvisata gli piacque tantissimo!

5. “Here’s Johnny!” di “Shining”

Fonte: Shining
Fonte: Shining

“Shining” è un grande classico del cinema horror ed ha ottenuto questo successo anche grazie alla fantastica interpretazione di Jack Nicholson che, nella scena più famosa del film, quella in cui spacca la porta con l’ascia, improvvisa esordendo con un “Here’s Johnny!” (nella versione italiana tradotto con “Sono il lupo cattivo”), ispirandosi al Tonight Show Starring Johnny Carson.

6. Il divertente discorso sulla moglie in “Will Hunting”

Fonte: Will Hunting
Fonte: Will Hunting

“Will Hunting – Genio ribelle”, film interpretato da grandissimi attori, è pieno di belle (e a volte divertenti) lezioni sull’amore e sulla vita. Alcune di queste però non esisterebbero senza le fantasiose improvvisazioni di Robin Williams, per esempio il discorso sulle flatulenze notturne della moglie, che provocò non poche risate a Matt Damon.

7. “Leave the gun, take the cannoli” de “Il Padrino”

Fonte: Il padrino
Fonte: Il padrino

“Leave the gun…take the cannoli”. Celebre frase di un celebre film: “Il padrino”. Ma questa frase non era tutta nel copione e fu solo l’improvvisazione dell’attore Richard Castellano a renderla una frase iconica del cinema.

8. La risposta alla dichiarazione d’amore ne “L’Impero Colpisce Ancora”

Fonte: L'impero colpisce ancora
Fonte: L’impero colpisce ancora

La saga di Star Wars è considerata uno dei grandi capolavori del cinema di tutti i tempi. Nel secondo film, il quinto nell’ordine della storia, Han Solo sta per essere congelato quando la Principessa Leila confessò di amarlo. La risposta di Harrison Ford fu uno spontaneo ed improvvisato “Lo so”. Non era nel copione, ma si adattava al punto al personaggio da convincere il regista a lasciarlo.

9. “Come lacrime nella pioggia” in “Blade Runner”

Fonte: Blade Runner
Fonte: Blade Runner

La scena finale di Blade Runner la conoscono tutti! Inizia con “Ho visto cose che voi umani non potreste immaginare” e non sarebbe stata così convincente senza il grande contributo dell’attore, Rutger Hauer, che oltre ad aver composto di sua mano il monologo, ha improvvisato aggiungendo a “E tutti quei momenti andranno perduti” la celebre similitudine “come lacrime nella pioggia”. Toccante performance!

10. Il sibilo de “Il Silenzio degli Innocenti”

Fonte: Il silenzio degli innocenti
Fonte: Il silenzio degli innocenti

“Il silenzio degli innocenti” non sarebbe stato così “meravigliosamente” inquietante senza il sibilo di Hannibal Lecter prima di pronunciare la famosa frase “I ate his liver with some fava beans and some nice Chianti”. Ecco, l’agghiacciante sibilo fu improvvisato da Anthony Hopkins.

11. Lo starnuto di “Io e Annie”

Fonte: Io e Annie
Fonte: Io e Annie

In “Io e Annie” c’è una scena in cui durante una serata chic viene tirata fuori della cocaina. Nel momento in cui arriva in mano a Woody Allen ecco che l’attore -“Etciù” – starnutisce facendo volare la polvere bianca in faccia a tutti! Molto esilarante e del tutto spontaneo.

12. Joker e  l’Esplosione ne “Il Cavaliere Oscuro”

Fonte: Il cavaliere oscuro
Fonte: Il cavaliere oscuro

“Il cavaliere oscuro” ha avuto il successo che ha avuto soprattutto grazie all’interpretazione del grande Heat Ledger del personaggio di Joker (cosa che gli ha fatto vincere un Oscar, anche se purtroppo postumo). Avete presente, nel secondo capitolo della saga, quando Joker fa esplodere l’ospedale e poi se ne va via tranquillo? Tutte le azioni del personaggio dopo l’esplosione sono state improvvisate da Ledger!

13. La battuta finale in “Casablanca”

Fonte: Casablanca
Fonte: Casablanca

“Casablanca”, il film del 1942 con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman è ritenuto uno dei film più romantici di sempre, soprattutto grazie alla triste scena finale fra i due protagonisti che si dicono addio avvolti nei loro trench. La celebre frase “Buona fortuna, bambina” non era scritta sul copione, ma è stata improvvisata sul momento da Bogart.

14. Il Ballo durante la Tortura in “Le Iene”

Fonte: Le iene
Fonte: Le iene

Un altro film di culto nella storia del cinema è “Le iene” di Tarantino. Ricordate la scena in cui l’attore Michael Madsen accende la musica, balla e taglia un orecchio al poliziotto catturato? Era tutto improvvisato!