Otto cose che (forse) non sapete su Mika, giudice di X Factor 2021

Artista poliedrico ed estroso, è conosciuto in tutto il mondo grazie alla sua voce e ai suoi successi discografici. Ecco alcune curiosità su uno dei personaggi più amati del talent show di Sky Uno, in onda dal 16 settembre.

Il 16 settembre su Sky Uno debutta l’attesissima nuova stagione di X Factor. Quella del 2021 è un’edizione tutta nuova: innanzitutto, il programma dice addio alla classica divisione in categorie. Niente più etichette, solo la musica. Ma c’è un altro grande cambiamento. Dopo dieci anni, a condurre il talent non è più Alessandro Cattelan, ma un volto nuovo per Sky, Ludovico Tersigni (star delle serie Netflix Skam e Summertime). La grande conferma, invece, è la giuria: dopo il successo del 2020, Manuel Agnelli, Emma Marrone, Hell Raton e Mika tornano al tavolo. Tra loro, Mika è certamente l’artista più internazionale e poliedrico, capace di portare nel programma quel tocco in più. Ma ecco otto cose che forse non sapete su di lui.

  1. Parla sette lingue. Nato a Beirut da madre libanese e padre statunitense, Mika è cresciuto in un clima multiculturale. Parla infatti fluentemente l’inglese, il francese, il dialetto libanese, l’italiano (ce ne ha dato prova fin dalla sua prima apparizione a X Factor), ma anche il cinese mandarino e l’arabo, che ha studiato recentemente.
  2. Soffre di dislessia. Questo disturbo gli ha causato parecchie difficoltà a scuola, dove era vittima dei bulli. Ma anche durante i suoi studi di musica: non è mai riuscito, infatti, a leggere gli spartiti e tutt’ora utilizza un metodo tutto suo per comporre le sue canzoni.
  3. È emerso grazie a MySpace. Ai tempi dei suoi esordi i talent show non avevano tutto questo successo, e il primo a notare Mika, nel lontano 2006, è stato un discografico che ha ascoltato il suo primo singolo, Grace Kelly, tramite l’antenato dei nostri social network. E gli ha proposto il suo primo contratto discografico.
  4. Una delle sue canzoni più famose, Relax, take it easy, è tutt’altro che un brano allegro e leggero. Lo ha scritto nel 2005, in seguito ai terribili attentati che hanno colpito la metropolitana di Londra. Mika si trovava proprio su uno di quei treni: dopo essere riuscito a sfuggire al peggio, ha composto questa canzone.
  5. Ha vissuto nell’Ambasciata americana in Kwait. Costretto a fuggire dal Libano con la sua famiglia a causa della guerra civile, Mika ha vissuto per sette mesi all’interno dell’Ambasciata dopo che il padre era stato rapito durante il conflitto.
  6. È stato un grande amico di Dario Fo. Si sono conosciuti nel 2014 in una puntata de Le Invasioni Barbariche, e da lì è subito nata una profonda amicizia. Una coppia inedita legata da un rapporto speciale, interrotto purtroppo nel 2016, alla morte di Fo.
  7. Spesso viene accostato a grandi artisti. Per la sua estrosità e il suo stile così unico, il nome di Mika è stato più volte accostato a personaggi come Elton John o David Bowie. Secondo altri, può essere considerato un degno erede di Freddie Mercury, data la sua estensione e capacità vocale.
  8. È stato vittima di omofobia. Nel 2015, a Firenze, alcuni manifesti dei suoi concerti sono stati imbrattati con scritte e insulti omofobi. Il cantante ha denunciato il tutto e ha lanciato sui suoi social una campagna che ha attirato l’attenzione di giornali e telegiornali, dando vita anche ad una protesta pacifica.
Chi è Ludovico Tersigni, il nuovo conduttore di X Factor
La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!