Prevedere come sarà la propria salute nei successivi 10 anni: adesso sarà possibile determinarlo grazie a 6 fattori individuati in uno studio pubblicato su JAMA Network Open, che potrebbero essere utilizzati per prevedere chi, tra le donne di mezza età, è maggiormente a rischio di peggioramento in quanto a salute fisica.

L’età da 55 a 65 anni può essere un decennio critico“, ha affermato l’autore Daniel H. Solomon, MD, MPH, della Divisione di reumatologia, infiammazione e immunità. Secondo le sue ricerche nello studio “Fattori associati al calo di 10 anni della salute fisica tra le donne durante la mezza età“, in questa precisa età vengono determinate le basi per la salute di una donna e come invecchierà dai 55 anni in sù. Secondo lo studio, comunque, la maggioranza delle donne sono molto stabili e non rischiano un brusco peggioramento nella salute, invecchiando.

Avere figli fa invecchiare il DNA delle mamme di 11 anni

Tuttavia, individuare dei fattori che possono determinare il rischio di invecchiamento con peggioramenti di salute aiuterebbe moltissime donne a evitare brutte conseguenze. Utilizzando i dati dello Study of Women’s Health Across the Nation (SWAN), uno studio multicentrico, multietnico e multirazziale che ha seguito le donne dal 1996 al 2016, Solomon e gli altri ricercatori hanno rilevato che il 20% delle donne di mezza età ha sperimentato un calo importante della propria salute nel decennio 55-65 anni.

I 6 princioali fattori che hanno determinato questo calo sono:

  • Salute fisica e funzionalità di base
  • Indice di massa corporea più alto
  • Livello di istruzione inferiore alla media
  • Fumo
  • Sintomi depressivi clinicamente significativi
  • Comorbilità (diverse patologie presenti)

Sebbene i risultati richiedano un’ulteriore convalida, i ricercatori stanno già cercando di applicare questi dati nella pratica clinica, per determinare una previsione dei probabili futuri cali dello stato di salute nelle donne di mezza età. “Potremmo essere in grado di trovare interventi che possono prevenire il declino della salute e aiutare a mettere le persone su una traiettoria di salute migliore“, ha dichiarato alla stampa Daniel H. Solomon.

The Study of Women’s Health Across the Nation (SWAN)” è stato finanziato da NIH, Department of Health and Human Services, dal National Institute of Nursing Research (NINR) e dal NIH Office of Research on Women’s Health.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!