Sono ormai una realtà i cat cafè, bar e locali dove, mentre si gusta un cocktail o un espresso, si può apprezzare la compagnia degli amici felini; ma la libreria Mon Chat Pitre, in Provenza, ha deciso di fare qualcosa in più.

Questo negozio di libri che si trova a Aix-en-Provence, infatti, accoglie al proprio interno solo gatti sfortunati, ovvero i randagi, provenienti dai rifugi, per sensibilizzare sul problema degli abbandoni. L’iniziativa è nata dall’idea dei giornalisti Solène Chavanne e Jean-Philippe Doux, che hanno pensato in questo, modo di poter aiutare i quattro zampe meno fortunati nella ricerca di una famiglia.

Come accade nei cat cafè, anche nella libreria i gatti girano liberamente tra i libri, hanno lettiere e cibo e spazi personali dove possono rifugiarsi quando non hanno intenzione di avere contatti con gli umani.

Attenzione, però: i gatti ospitati nella libreria Mon Chat Pitre non sono adottabili: benché più di un cliente, intenerito dalla bellezza e dalla simpatia dei felini, abbia chiesto di poterli portare a casa con sé, i mici, come spiegano i due stessi fondatori, sono solo degli ambasciatori.

16 soluzioni per "gatti cittadini" che abitano ai piani alti
17

Come detto, lo scopo della libreria è quello di sensibilizzare sul problema del randagismo e degli abbandoni, che soprattutto in estate tocca purtroppo picchi altissimi, e sull’importanza di adottare uno dei tanti animali ospitati nei rifugi. Una bellissima iniziativa, che sicuramente scalda il cuore delle persone, e un posticino davvero meraviglioso, se vi trovate da quelle parti.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!