logo
Stai leggendo: Pagati 60mila euro per vivere in un paesino sperduto delle Alpi

Pagati 60mila euro per vivere in un paesino sperduto delle Alpi

Per fronteggiare il calo demografico, il piccolo paese svizzero di Albinen donerà 21 mila euro a ogni persona che deciderà di abitarci: ecco l'inusuale proposta del consiglio comune di questo villaggio.

Siete amanti dell’aria pulita, della tranquillità e delle montagne? Il vostro sogno è vivere d’estate fra i prati verdi e l’inverno fra la neve candida? Beh, ora il vostro sogno potrebbe presto divenire realtà ma non solo, potrete persino venir pagate per realizzarlo. Sembra una presa in giro, chi in fondo pagherebbe per realizzare i desideri altrui? Il luogo in questione è Albinen, un piccolo paesino svizzero sperduto fra le Alpi nel Canton Vallese.

Fonte: meteoweb.eu

Ma perché questo piccolo villaggio di montagna ha attirato così tanto l’attenzione di alcune importanti testate fra le quali anche Il Corriere della Sera? La soluzione è proprio davanti ai nostri occhi: giovedì 30 novembre 2017, i 248 cittadini del paesello di Albinen voteranno un inusuale referendum proposto dal consiglio comunale per donare una sovvenzione in denaro a chiunque verrà ad abitarci. Se la proposta del consiglio passerà con il numero maggiore dei voti, il paese donerà 25 mila franchi (circa 21 mila euro) a ogni adulto temerario e amante del verde che deciderà di acquistare una casa in questa località (10 mila in aggiunta per ogni figlio). Se siete quindi una famiglia composta da quattro persone, la somma potrà ammontare a 70 mila franchi (una cifra pari a più di 62 mila euro). Un buon incentivo economico che potrebbe davvero spingere qualche nucleo familiare a prendere in considerazione l’idea di trasferirsi.

Purtroppo, come succede spesso in molte località “dimenticate”, in questi ultimi anni Albinen ha subito un drastico calo demografico: i giovani in cerca di lavoro si sono spostasi verso le grandi città più vicine, per questo motivo gli abitanti rimasti sono invecchiati e, allo stesso tempo, i bambini dimunuiti. Basti pensare al fatto che l’ultima scuola presente in città è stata purtroppo chiusa dopo il trasferimento di 8 bambini – con famiglia annessa – verso paesi molti più grandi e più facilmente raggiungibili. Per dare così un futuro al villaggio e ai 7 bambini rimasti, il consiglio comunale ha stilato dei requisiti per chiunque intenda proporsi come nuovo cittadino di Albinen: gli interessati dovranno avere meno di 45 anni e trattenersi per almeno 10 anni nel piccolo paese svizzero. Inoltre, la casa acquistata ad Albinen dovrà diventare la prima residenza e valere almeno 170 mila euro. Niente scherzi però, ciò che cerca questo villaggio sono famiglie che lo ripopolino: dall’annuncio sono escluse imprese di costruzioni e investitori. Un sogno per chiunque adori il relax e l’aria di montagna.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...