logo
Stai leggendo: Patrick Dempsey: “Essere uomo non significa esserlo solo fisicamente”

Patrick Dempsey: “Essere uomo non significa esserlo solo fisicamente”

È bello, sexy e talentuoso: Patrick Dempsey, in tv così come nella sua vita privata è un uomo per cui è facile perdere la testa. GQ lo ha nominato uomo dell'anno 2018 e ci ha regalato la possibilità di vederlo in una veste inedita.

Il dottor Stranamore si è aggiudicato il titolo di uomo dell’anno, assegnato dal magazine GQ. Stiamo parlando di lui: Patrick Dempsey, uno degli uomini più affascinanti della tv americana. Ha dato vita al celebre dottor Derek Shepherd della fortunatissima serie tv Grey’s Anatomy, ideata e diretta da Shonda Rhimes. Quante lacrime quando se n’è andato tragicamente, lasciando la sua Meredith!

Tornando al premio, Patrick Dempsey è stato incoronato ai GQ Men of the Year Awards 2018, cerimonia che si è tenuta qualche giorno fa a Berlino. Per l’occasione, il magazine nella sua versione tedesca gli ha dato spazio in copertina, nel numero dedicato al mese di dicembre 2018. Salendo sul palco per i ringraziamenti, l’attore non ha potuto fare a meno di toccare alcuni dei temi più scottanti degli ultimi mesi, che evidentemente per lui hanno avuto un profondo significato. Ci stiamo riferendo al #MeToo e ai movimenti nati dallo scandalo sessuale che ha travolto Hollywood poco più di un anno fa.

Essere uomo non significa essere solo fisicamente forte, ma anche emotivamente gentile, umile ed empatico. Ci tengo a sottolineare questa distinzione. Apprezzo molto i movimenti contro la violenza di genere che sono nati nel corso dell’ultimo anno. Servono perché aiutano le donne a denunciare i soprusi subiti, ma soprattutto sono importanti per ricordare a noi uomini che non è giusto usare violenza verso il sesso debole”.

Visualizza questo post su Instagram

Looking forward to the event in Berlin tonight,

Un post condiviso da Patrick Dempsey (@patrickdempsey) in data:

Quindi, Patrick Dempsey si è concesso qualche minuto per ringraziare Shonda Rhimes e Grey’s Anatomy, la serie tv che gli ha dato l’opportunità della vita:

“Sono qui grazie al successo di Grey’s Anatomy. La forza di quella serie tv, che da oltre 15 anni è ancora in onda, la si trova nei personaggi e nelle storie. E soprattutto, per esperienza, so che ha avvicinato molti giovani verso gli studi medici. E questo è il bello di prendere parte a una serie di così vitale importanza”.

Patrick Dempsey è ora impegnato in un nuovo lavoro, che lo avvicinerà ancora una volta all’Italia. Lo abbiamo già visto più volte come ospite di Maria De Filippi a C’è posta per te, ed è stato più volte nel nostro Paese per girare qualche scena dei suoi film. Ora sarà nientemeno che co-protagonista di una serie tv italiana assieme ad Alessandro Borghi. Diavoli – questo il titolo della fiction prodotta da Sky – vede nel cast diversi nomi importanti come Kasia Smutniak e Lars Mikkelsen. Le riprese, iniziate a settembre 2018, si svolgono tra Roma e Londra.

Rating: 4.0/5. Su un totale di 1 voto.
You voted 4, 5 giorni ago.
Attendere prego...